lunedì 11 gennaio 2016

Avete voluto le Derelitte? Eccole qua…

Trento. Inverno. Esterno giorno.
Le Derelitte, Callista e Mafalda, si abbracciano nel cortile dell’ufficio di Mafalda. Accanto a loro, un passeggino con un pupo di un anno fa bella mostra di sé, mentre un giapponese si allontana e sorride, scuotendo la testa.
Per capire la scena, dobbiamo per forza fare un passo indietro…
Pochi minuti prima, le Derelitte sono al bar davanti a un caffè.

M: Amica, dobbiamo vederci di più.
C: Hai ragione, ma come facciamo? Già progettare di lavarsi i capelli diventa un’impresa, tra lavoro, nano, marito, casa da tenere…
M: In effetti… Con un moroso stabile il tempo diminuisce notevolmente. Ma quando eravamo single, che cazzo facevamo tutto il giorno dopo il lavoro?
C: Mah… Probabilmente meditavamo di appenderci al Nettuno. Oppure ci rifacevamo lo smalto tre volte al giorno.
M: Ti farei notare che anche adesso siamo comunque impeccabili.
C: Per forza. Mia madre mi ha anche minacciato che se osavo lasciarmi andare dopo la gravidanza, mi avrebbe spedito dal parrucchiere a calci. L’altro giorno mi ha anche detto che ero vestita troppo da "sgarzuletta", ormai sono una signora per bene e mi devo vestire seriamente.
M: Ussignur. Niente più maglie con le bestie quindi?
C: Quelle le metto lo stesso. Basta coprirle con un cardigan.
M: Sei veramente astuta.
C (al pupo): Amore di mamma, non infilarti il cucchiaino del caffè nell’occhio, eh!
Pupo: Dah dah dah daaaaahhhh…
M: Che bambino intelligente. Tutto sua zia Mafalda.
C: Assolutamente.
M: Comunque, amica, io la soluzione la ho.  Torniamo a scrivere il blog. Lo diciamo da una vita, e poi abbiamo tanto materiale nuovo di cui parlare…
C: Sai che se faccio un post qualunque sulla maternità rischiamo di essere lapidate dalle madri estremiste, vero?
M: Adoro vivere pericolosamente. E poi abbiamo gli aggiornamenti sulle ex meraviglie… I nostri vecchi lettori si chiederanno che fine abbiano fatto! Hai visto che continuano a scriverci per chiedere di tornare a postare…
C: Credo non ci dormano la notte. A proposito, andiamo a pagare, che poi pupo deve fare la pennichella…

Ebbene sì, cari lettori, avete capito bene. Callista ora è sposata e ha un pupo masculo di un anno appena compiuto. Rispetto ai suoi sogni di Derelitta, le manca solo il pellicciotto alla J-Lo e il passeggino con dentro due gemelli (ma col senno di poi, un nano alla volta basta e avanza). Ovviamente è sempre biondissima, bellissima e magriss… ehm, tornata alla forma pre-gravidanza grazie a una dieta a base di cose astruse di cui ovviamente parleremo.
Mafalda ha un fidanzato, ovviamente pelato. Questa volta anche lui è a conoscenza del fatto di avere una compagna, il che non è assolutamente scontato, viste le nostre esperienze passate. Rispetto ai suoi sogni di Derelitta, le manca ancora il passeggino, ma ha il pellicciotto alla J-Lo che Callista le invidia moltissimo. Anche lei è sempre biondissima, bellissima e magriss… ehm, rimasta esattamente com’era qualche anno fa, grazie alla palestra con cui si ammazza, momentaneamente da sola.

Le Derelitte si avviano verso l’ufficio di Mafalda.
C: Allora pensiamoci, ok? Almeno ci sentiamo virtualmente in modo più sistematico…
M: Fatta. Amica mi manchiiiiiii…
C: Anche tu, ahhhhhhhcomesoffro…
M: Abbracciamoci…
C&M: Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh…

Ecco spiegata la scena di apertura di questo post. E comunque, se ancora non l’aveste capito, siamo tornate.



Come dite? Il giapponese? Ah, quello era appena uscito dal palazzo accanto all’ufficio di Mafalda. Ma volevamo mantenere la suspance per farvi arrivare alla fine del post… 

5 commenti:

Erika Zomer ha detto...

Eh sì. ... quanto tempo. Ben ritrovate

rompina ha detto...

oh, brave! bentornate! :)

Graziana Tirri ha detto...

Ben tornate! Un saluto da una siciliana trasferitasi in Alto Adige. :)

Graziana Tirri ha detto...

Ben tornate! Un saluto da una siciliana trasferitasi in Alto Adige. :)

annalù ha detto...

Ben tornateeeeeeeeee!!!!' Sto per commuovermi!!!