mercoledì 6 giugno 2007

Scrivi alle derelitte due, il ritorno

Cari lettori, riapriamo l’angolo della posta del cuore. Oggi, per la rubrica «Scrivi alle derelitte», rispondiamo alla lettera della Piccola dottoranda traviata, arrivata a callistamafalda@yahoo.it.

Avete anche voi un problema che vi affligge? Un uomo che fa culo? Una donna che non è sufficientemente derelitta? Una forfora ostinata e recidiva? L’alitosi? Il cimurro? La psoriasi? Scriveteci: non possiamo farci proprio niente, ma almeno ci consoliamo…


Derelitteeee!!! Vi amoooo!

Ma nonostante l'importanza di questo altissimo concetto, è di altro che ho bisogno di parlarvi. Pssssss... psssssss! (sottovoce) Vi posso dire un segreto? Secondo me il mio prof di letteratura inglese si è preso una sbandata per la sottoscritta! No, non sono una ripetente di terza media, come lo sviluppo del mio cervello potrebbe farvi credere. Faccio il dottorato. Evidentemente lo danno a cani&porci. Ma non è questo che mi angustia. L'uomo in questione ha la mia età. Ed è oggettivamente fighissimo. Il mio esordio nella sua classe ha avuto un andamento del tipo stelle/stalle senza soluzione di continuità. Da osservazioni del tipo «Seh, vabbè, dai, il tuo non è un pensiero originale... ma non puoi proprio fare di meglio? Vabbè lasciamo stare… qualcun'altro ha qualcosa di MEGLIO da dire...?» fino all'immortale «Quando ho letto il tuo articolo volevo tagliarmi i polsi, la prossima volta per favore scrivi almeno in inglese, ok?».

Questo fino al giorno in cui non ho dovuto parlare in pubblico su certe cose noiosissime di letteratura. L'uomo mi si è illuminato come una lampadina. Da quel momento ho avuto letteralmente i suoi meravigliosi occhi attaccati sopra, direi quasi cuciti. Spesso mi sono sentita obbligata ad abbassare o spostare lo sguardo causa sopradetta insistenza oculare. Mille complimenti per come scrivo (come, ma se non so nemmeno l'inglese!) per la profondità dei miei pensieri, e altri sperticamenti di genere vario fino all'ultimo compito dell'anno, in cui mi ha addirittura dato il massimo possibile. Testuali parole: «Mi dispiace non vederti più. Avrei voluto darti di persona l'ultimo compito, sai, ti ho dato il massimo. Pazienza... Ma sentiti libera di contattarmi anche in futuro, ok? Abbi cura di te» (violini... immagine sfuma. The End). Cosa ne dite, gatta ci cova? O come dice la mia amica, gatta cicoria? O sono io che vedo quadruplo? So che non è bello avere 12 anni, specie alla mia età, ma secondo voiiiii? C'è un subitaneo interesse nei miei confrontiii? Cosa ne pensate? Qualsiasi diagnosi sarà accettata, anche quelle che mettono in seria discussione le mie capacità intellettive per altro già gravemente pregiudicate. Sappiate tuttavia che un eventuale interesse da voi confermato potrebbe far aumentare la mia altezza di venti centimetri, far comparire dei colpi di sole naturali sui miei capelli, e debellare per sempre la mia resistentissima cellulite. Un bacione a voi!


M: Ma porca vacca vacca vacca: tutte a noi?

C: Senti, Mafy, io non rispondo più a lettere dove si parla di batticuori e gioie. Solo a gente più sfigata di noi.

M: Vabbè, dai, per stavolta… E poi ha scritto che ci ama! Ed è una questione di sentimento tra i banchi: tu che sei professora puoi rispondere meglio!

C: IO? Certo, perché ho gli ormoni che schizzano dappertutto! Lo capisco, ‘sto disgraziato insegnante qui: l’altro giorno uno studente con gli occhi blu è venuto a chiedermi «Scusi, ma la mia grafia è abbastanza chiara per lei?». Carino e pure educato. Volevo saltargli in braccio.

M: Dai, professora ormonata… Analizziamo.

C: «Volevo tagliarmi i polsi».

M: Eh, ‘na schifezza di compito. Cominciato benissimo, proprio.

C: E poi mille complimenti dopo l’intervento in classe?

M: Avrà messo una maglia scollata… Non vedo altre soluzioni plausibili.

C: Ovvio. Lo facevo sempre anch’io… Non si sa mai…

M: «Sentiti libera di contattarmi…». È palese: le ha buttato l’esca…

C: Ma ti ho mai raccontato di quando facevo distribuire le fotocopie sempre a quello studente che assomigliava a Justin Timberlake? Con i pantaloni bassiiiiiii….

M: ALORA?

C: Scusa, scusa… Comunque ha ragione: è evidente che questo voleva darle due colpi, alla nostra amica.

M: Che schifo ‘sti professori, tutti uguali…

C: Amica stronza!?! E poi guarda che magari è innamorato…

M: Seeee… Come no…

C: Oh, succede, eh… Potrebbe essere un’affinità elettiva. E poi hanno la stessa età, a maggior ragione…

M: Giusto, e poi parlo con una che concupisce un arciere di 22 anni… Che ha sì la stessa età, ma dei suoi studenti…

C: Ma mica sono una vecchiaccia, eh! E poi tanto per cominciare non ha 22 anni.

M: Ah, no, giusto… Ne avrà 20…

C: Non lo so quanti ne ha… E non ho concupito nessuno, io. È lui che mi fa la corte. E poi senti chi parla, la mantide…

M: Ah, come no… Comunque è evidente che questa amica derelitta qui ha pigliato la tranvatella per il professore. Che le diciamo?

C: Oddio, la meraviglia acculturata… Sarei stata fregata, immediatamente. Ma poi, perché i miei professori erano tutti dei cessi?

M: Ma chissene dei tuoi professori… Come le rispondiamo?

C: Amica, trombati il professore figo che magari ti recita pure una poesia, beati del momento e torna alla tua vita.

M: Ehhh, brava, lo stesso che dicevamo noi: sì sì sì, con le meraviglie è solo sesso, e siamo ancora qui a pensarci dopo mille anni…

C: Uff…


Cara amica,

è evidente che il tuo professore prova dell’attrazione nei tuoi confronti. Ne è dimostrazione evidente il cambiamento di atteggiamento nei tuoi confronti. Che poi lui sia invaghito del tuo cervello o delle tue tette, lasciamo a te il compito di deciderlo.

Ora probabilmente sarai più alta, più bionda e più magra. Ragione che ci spingerebbe a dirti che ti sei sognata tutto. Ma invece no, le derelitte sono sincere e generose: gli piaci, amica. A te la scelta: o lo ricontatti e pregiudichi la tua salute mentale per i prossimi 2 anni o ci fantastichi sopra. Inutile dire cosa faremmo noi…

Un abbraccio forte dalle derelitte. E tienici aggiornate.


C: Fanculo. Il mondo è pieno di gente che si ama.

M: Nettuno?

C: Andiamo…

18 commenti:

Tomas ha detto...

ah ma quindi posso anche mandarvi email in forma anonima per sapere cosa dovrei fare nel caso in cui Milla Jovovic mi citofonasse chiedendomi del Parmiggiano Reggiano ?
:-DDDDDDDDDDD

Luca ha detto...

Brave avete consigliato bene all'Amica, ditele di lanciarsi tra le braccia del Professore (e possibilmente di mettere in mostra un po' di più le tette, giusto come incentivo, mica per altro).

Tomas lo devi chiedere alla derelitte cosa ci devi fare con la Jovovic? Non ho idea di chi cazzo sia ma dal nome posso immaginare... insomma sono derelitte mica "Consigliered'Ammoreee"

LA CONIGLIA ha detto...

Amica che scrivi alle derelitte è chiaro che il prof ti cade ai piedi!!!Dacci dentro e che tutto finisca in bene!!! Baci alle mie derelitte...

Tomas ha detto...

(°o°) Non sai chi sia questo angelo sceso in terra ?

http://www.celebopedia.com/jovovich/images/milla_jovovich2.jpg

http://www.millaj.com/

http://www.millaj.com/film/index.shtml

http://www.millaj.com/pics/lorealinvincibleplat.jpg

Esorcizzate Luca !
^_______^

Luca ha detto...

In effetti l'avevo vista in Resident Evil e poi ha fatto anche un film di Luc Besson di cui non mi sovviene il titolo, è carina
ma niente in confronto a Nicole, tutta un'altra classe!

Tomas ha detto...

Il quinto elemento....
Beh..Nicole mi piace perchè è la copia carbone di Eva Herzigova....ma l' originale è molto meglio ^________^

Luca ha detto...

Bravo il quinto elemento, mi manca! Non sono mai riuscito a vederlo. Arghhhh... ma tu hai visto Dogville? No, dico ma Nicole sembrava un angelo in quel film. E in Eyes Wide Shut? La scena della camera da letto... vicino allo specchio? No, è lei la regina!

Tomas ha detto...

Niente in confronto alle Derelitte cmq......

[ Non abusiamo troppo di questo spazio o ci inceneriscono ! ]
;-D

scrittricexcasore ha detto...

care derelitte dei cuori solitari,infranti o innamorati siete sempre uniche nel rispodre...x te che ami il prof.buttati non si sa mai che sia vero amore!!!!

Petit chocolat belge ha detto...

..già, e poi avete la stessa età e mi sembra di aver capito che l'esame l'hai dato, quindi tecnicamente non è nemmeno più un tuo prof.. =)

LAURA ha detto...

Ottimo il consiglio che le avete dato!! Ma allora se ho un problema posso scrivervi anch'io in forma anonima?? Io mi segno l'indirizzo, non si sa mai...

Pappina ha detto...

Callista hai scritto una stronzata: il mondo è pieno di gente che si vuole bene e, per conseguenza di ciò, si sopporta. Troppo cinismo?

gio_stregacciabuona ha detto...

Merdaccia...ma perchè mai a me una fortuna del genere?? Porca miseriaccia... non avrei avuto dubbi... e non avrei neanche perso tempo a scrivere una lettera... avrei agito direttamenteeeeeeeeeee... :-D

gio_stregacciabuona ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Callista ha detto...

Cari cuori infranti,
scrivete con fiducia: che serviremo a qualcosa, no?
@Laura: grazie per la visita, ricambiamo subito!
@Tomas e Luca: le derelitte che vi inceneriscono? NOOO... Noi siamo per le morti molto più lente e più dolorose...
@pappina: azz, hai ragione... Perdono!
@coniglia, giogio, petit, scrittrice: brave, donne, alimentiamo l'AMOOOOORE...
Ma la nostra lettrice, sarà rimasta soddisfatta, almeno?

TiZ ha detto...

Osseniuuuuuuuuur troppo forti a mo menti muoiooooo!!!!

Anonimo ha detto...

Dopo tutto questo tempo e queste meravigliose fantasticherie..adesso una come me, innamorata dell'amore e dei professori, vorrebbe sapere com'è finita! :D

Callista ha detto...

Non lo sapremo mai... Non abbiamo più avuto sue notizie! sigh!