mercoledì 27 giugno 2007

Ti messaggio tutto

A grande richiesta, cari lettori e care lettrici, ecco a voi il corso di sms «hard» delle derelitte.

Non assicuriamo risultati incoraggianti, visto che di messaggini porno ne abbiamo mandati in quantità alle meraviglie e invece che essere in giro con loro siamo qui a scrivere post… Ma abbiamo appurato con tecniche scientifiche (ossia facendo leggere agli amici maschi il risultato delle nostre fatiche letterarie) che la sostanza è buona: se il destinatario è rimbambito, non è, purtroppo, prevedibile a priori né tanto meno correggibile.

Integrazioni, obiezioni, assensi, dissensi alle nostre osservazioni sono bene accetti: anzi, vi preghiamo di farlo. Potreste salvare altre persone da un triste destino di derelizione. Grazie.


Signori e signore, buongiorno e benvenuti a bordo di questo aerobus della Derelit’s Airlines. Per la perfetta riuscita di un sms porno, siete pregati di osservare queste semplici regole. In caso di necessità, ossia imprevisti nella composizione, nell’invio o in caso di mancata risposta, le hostess Callista e Mafalda sono pronte per fornirvi un paracadute e una faccia di riserva. Oppure un giubbotto di salvataggio, da gonfiare soffiando maliziosamente nei tubicini. E buon volo.


1. NON usate abbreviazioni, faccine o altre amenità tipiche dell’sms: se avete paura di spendere 20 centesimi in più per un messaggino di due pagine, è meglio che scriviate un biglietto o una mail: tanto spazio a costo zero. Poche altre cose sono deprimenti come venire a conoscenza del fatto che «nn sai ke t farei». Attenzione anche agli errori di sintassi, ortografia, consecutio, che sono segno innegabile di sciatteria: «Se saresti qui cn me, nn sai ke t farei», se lo può permettere solo Eva Herzigova. Forse. Usate le virgole a proposito: il vocativo vuole la virgola prima (se il nome non apre il discorso) e dopo: «ciao-virgola-nome-virgola». Nella classifica derelitta chi sa usare la famigerata sequenza «virgola virgola» guadagna mille punti. Ci sarà qualcun altro in grado di apprezzare questa cosa?


2. Personalizzate il messaggio: il destinatario deve avere la certezza che ci stiamo rivolgendo proprio a lui e che non sia un messaggino prestabilito (ogni telefono, in effetti, ha nei «predefiniti» la cartella «porno»). Il nome ha sempre il suo bell’effetto, soprattutto se usato per intero (nel caso di nomi lunghi). I nomignoli tipo «pulcino, micetta, patatino», se proprio non riuscite a eliminarli per sempre dal vostro repertorio, banditeli dall’sms «grrr». Ci stanno come i cavoli a merenda. Contestualizzate i particolari fisici: se parliamo degli occhi, dei capelli, delle mani, delle spalle o di qualsiasi parte del corpo, è opportuno caratterizzarla. Fa sempre piacere accorgersi che il nostro «messaggiatore» si ricorda del colore dei nostri occhi, o di quanto siano sexy e arcuate le nostre spalle, no? Ovviamente, cerchiamo di essere precisi: una mia amica ha rischiato di ammazzare un corteggiatore che le aveva scritto «I tuoi occhi azzurri mi fanno morire». Peccato fossero verdi. La sbadataggine non è concessa.

3. Siate allusivi: i particolari rapportabili alla sfera orizzontale sono spesso orrendamente espliciti e poco letterari. Il porno spinto funziona solo in casi rari ed estremi. L’allusione è raffinata e eccitante (ovviamente sperate di avere qualcuno davanti che colga le sfumature; in caso contrario, trovate qualcun altro con cui esercitare la nobile arte del messaggio hard). Un esempio vale per tutti: «Ti succhierei il cXXXo» non è la stessa cosa di «Vorrei sentire il tuo piacere crescere sotto i miei baci». Regolatevi.


4. Siate precisi: «ti bacio dappertutto» funziona, ma «ti bacio le spalle, il collo, la schiena: dappertutto» rende l’idea precisa del momento e della successione.


5. Evocate. Se avete momenti bollenti da riportare alla memoria, fatelo. D’Annunzio, uno dei maestri della scrittura da seduzione, non mancava quasi mai di ricordare alle sue amanti qualche particolare della loro intimità. Se il messaggio è per un potenziale futuro amante, ditegli che farete questo e quello quando lo avrete davanti. L’attesa aumenta il piacere.


6. Siate fantasiosi e immaginate: le possibilità sono tantissime. Il «ti farei questo e quello, ti cerco nei miei sogni» funziona una volta, due («sognami e io farò lo stesso»), tre («sei il mio sogno più desiderato»): alla quarta uno comincia a chiedersi se i neuroni del «massaggiante» sono in grado di inventare qualcos’altro.


7. Cercate di rendere partecipe l’altro: la domanda diretta non sempre è consigliabile, dipende dai momenti. Ma un coinvolgimento dell’altro è caldamente suggerito, soprattutto perché potete misurarne l’interesse. Di seguito alcuni esempi di quanto teorizzato.


a) Se a un «ti ciuccio come una cozza, perchè non corri qui da me?» l’altro risponde «prendo atto, en vegniralo nef st’an?» (ossia, «nevicherà quest’anno»), potete fingere di aver sbagliato numero nell’invio.

b) Se il lui in questione risponde cose a caso, avete colto nel segno, probabilmente, ma l’interlocutore non ha dimestichezza con il genere («Ti bacio qui e là e continuo a scendere, se non mi fermi…» «No no, e chi ti ferma, vai tranquilla, non corri nessun problema»). O vi accontentate e perseverate, sperando di educarlo, oppure tornate al romantico.

c) Se il destinatario non risponde proprio, i casi sono due: o non ha mai ricevuto il messaggio (ma voi da bravi derelitti/e avete aggirato il dubbio chiedendo, in fase di invio, la ricevuta di consegna) oppure è particolarmente stitico. Vi è concesso un secondo tentativo: poi abbandonate la nave. E appendetevi al Nettuno.

d) Se avete fortuna, lui vi risponderà a tono. Prenotate la chiesa, prima che faccia culo.


8. Non siate banali: potete fare tante cose in certe occasioni… Baciare, mordere, sfiorare, annusare, odorare, leccare, accarezzare, graffiare, stringere… Occhio ai sinonimi: non sempre un termine funziona al posto di un altro! «Non vedo l’ora di avvolgermi nel tuo corpo» fa tanto coperta: una delle derelitte, destinataria del riportato messaggio, ha passato due giorni a chiedersi se era davvero tanto morbida da potercisi avvolgere dentro. Nel dubbio si è messa a dieta.


9. Non siate metodici: l’sms osè funziona una tantum. Deve essere sporadico e casuale: se tutti i giorni alla stessa ora inviate all’amato bene un messaggio dove descrivete per filo e per segno che vorreste fare, l’amato bene dopo un po’ si abituerà. E l’abitudine ammazza la passione.


10. Siate accorti: prima di spedire, controllate bene che il destinatario sia giusto. Mandare un sms porno al potenziale futuro suocero (o, peggio ancora nel caso delle derelitte, alla suocera) potrebbe essere controproducente.


E, per finire, ricordatevelo: istituire un C.S.I. (Comitato Sms Importanti) che getti un occhio sulle vostre composizioni potrebbe essere una buona idea. In caso di necessità, le derelitte saranno ben liete di aiutarvi: rivolgetevi a noi con fiducia (callistamafalda@yahoo.it). Promettiamo massima partecipazione, ma non garantiamo i risultati.

Per la serie: soddisfatti o cazzi vostri!

16 commenti:

blog_toscano ha detto...

avete scritto
""Un esempio vale per tutti: «Ti succhierei il cXXXo» non è la stessa cosa di «Vorrei sentire il tuo piacere crescere sotto i miei baci». Regolatevi.""

da maschio posso dirvi che il primo è molto più diretto e fa effetto irrigidimento pressochè immediato :)
E' che i maschi sono diretti.... alle donne invece piacciono i giri di parole.
Quindi se una donna scrive ad un uomo...diretto va bene.
Se un uomo scrive ad una donna....occorre essere indiretti... come dimostrato dalla mia chat con la canadese :)
Buona giornata

LA CONIGLIA ha detto...

Blog_toscano concordo con te, gli uomini vogliono immediatezza,ma la sensualità di una donna la percepisci anche dal fatto che non ti dice esplicitamente una cosa ma un pò te la fa desiderare...Se no saremo tutte delle ragazzuole che la danno via come il pane senza pensarci su. E che poi voi mandate via a calci nel sedere una volta consumato. Invece ci pensiamo e ci facciamo desiderare! Così magari ci date il calcio nel sedere la seconda o la perza volta :S Poi a voce magari si può fare come dici tu ;)

Alle derelitte...Vi prego ditemi che scherzavate e che una di voi non ha mandato un sms porno alla suocera!!!E com'è andata a finire?!?!?

Giulianissima ha detto...

aspettate che prendo appunti, non si sa mai

Giulianissima ha detto...

@coniglia. hai ragione il calcio nel sedere lo posticipi solo...ma arriva...

Arwen ha detto...

Ho preso appunti e ora provo.. vi farò sapere!! magari dateci un consiglio sulla tempistica.. del tipo, se so che il mio destinatario è al lavoro?? aspetto che finisca e torni a casa o lo invio comunque che magari è anche meglio l'effetto sorpresa??
baci

pOpale ha detto...

Non ho mai ricevuto sms così :(

S.B. ha detto...

Noi maschi siamo troppo diretti. Grazie dei consigli, ne farò buon uso. Per un'altra vita ormai ! ;-)

Tomas ha detto...

C@##i nostri ?
:-DDDDDDDDDDDDDDDD
siete tremende !!!
partiamo dal presupposto che Eva Herzigova possa scrivermi tutto ciò che vuole, tanto la mia risposta sarà sempre "Sarai per sempre mia !", e tralasciando che evocare va bene, sempre che non si presenti qualche fantasma....
Concordo sul non fare mai domande se non hanno delle risposte fisse da spalle al muro....ah no, faccia al muro ^___^

PiKky_p ha detto...

non vi immaginavo proprio cosi spudorate... mi piace!!!
ma vale lo stesso se il messaggino hot lo mando al moroso, o fa effetto solo con i maschietti da conquistare?

Acca75 ha detto...

Ma guarda un pò.... non ho proprio resistito... e poi sapete che un capitolo sull'sms fa benissimo a chiunque!

Un pò come il dire di bere tanta acqua per fare tanta plin pling (come feci nel mio http://www.bloggers.it/Acca75/index.cfm?blogaction=permalink&id=823EEF00-E3C1-53FE-D08773B301E2CE00).


D'accordissimo sul punto 1. E' il senso a rendere l'idea non lo smile. (che nella versione Derellite Friendly sarebbe: E' il senso, come sapete, a rendere l'idea non lo smile.) Se poi ci scappano anche dei refusi o errori grammatica, sei morta/o!

Sul 2, non condivido al 100%. Io ho mandato sms seriali con porcate inaudite, sexy o un pochino più hrad, ma senz avocativi o personalizzazioni. Tanto, se sei bravo/a, il destinatario non penserà mai che sei pure così str***o/a da spedirlo a più persone.
E poi, derelitte, il solo pensiero di cosa potrei fare alla vostra pelle, morbida, profumata, ancora umida dopo la doccia, alla sola idea delle mie labbra che la percorrono, ovunque... mi fa venire un brivido...

3. Giustissimo! Alludere non significa mai essere vaghi. La stessa frase che avete riportato voi, io la renderei con "Lo vorrei sentire in bocca". La crescita per un uomo è iniziata già dalle frasi precedenti... e la diamo per scontata... Poi, se trovate lo stordito che non ha capito a cosa vi riferivate....

4. Ci aggiungerei che per arrivare al punto è possibile costruire un intero percorso, assolutamente eccitante: "Ti immagino mentre leggi questo messaggio, sul divano, morbidamente abbandonata, finalmente rilassata. Mi sembra di scorgere quello spazio che si libera tra i tuoi capelli e il collo, teso, mentre pieghi la testa verso un lato. E il mio bacio, appena percettibile, ti sfiora proprio lì, ma non si ferma...."

7. Mai domande dirette, del tipo "cosa mi faresti", se non si è in grado di evocare la totale sottomissione. Secondo me le domande devono essere suggestive di sensazioni "resisteresti?" oppure "riusciresti a non aprire gli occhi?".

Per il resto: grandiose come sempre!

Ps. Se foste qui, vi catturerei con uno sguardo, vi condurrei verso un sogno, e porterei le vostre fantasie, dove nemmeno il vostro più fervido giardino segreto vi ha mai condotte...
E voi, con tono rapito, caldo e sensuale, mi chiedereste... "che ti sei fumato?!?!? :-)

Ps. scusate la lunghezza del commento, ma su questo tema è più forte di me!

Acca

Pappina ha detto...

Oh mie derelitte, l'esperienza recente mi ha insegnato che blog toscano c'ha ragggione. Macchè sfumature, dirette come treni! E non concordo che il nomignolo non ci stia bene, produce un effetto stile ossimoro (esempio: "Tatino, ti succhierei il caXXo") raffinato. Noi che amiamo le figure retoriche.

Greg ha detto...

Scusate lo scetticismo, ma credo che non sarà un sms a cambiare le sorti di un rapporto...
Se deve andare va, se non deve andare non va...
Potresti scrivere anche le cose più stupide. Ma se a lui/lei piaci, cmq va bene.
Se invece non piaci, puoi scrivere anche poesie da invidia a D'annunzio (voi avete citato lui), ma non ci sarà mai niente da fare...
Non sarà il messaggio a cambiarvi la vita.
Provate magari una telefonata. La vita non ve la cambia, ma la allunga (almeno così diceva una vecchia pubblicità)...
Ciao ciao

Callista ha detto...

Uhhh quanti commenti interessanti...
Iniziamo!
@blog_toscano: concordo con te: dipende dai contesti però. A volte ci sta a volte non ci sta.
@la coniglia: no, niente suocere porno... Era un esempio di tragedia!
@giuli: evvai!
@arwen: vuoi il generatore casuale di orario sms delle derelitte? Di solito funziona...
@popale: mai ricevuti, ma sei felicemente accoppiato. Tira le somme!
@s.b.: diretti o meno, sarebbe bello che scriveste! (non tutti, onore al merito).
@tomas: faccia al muro? e poi le tremende siamo noi??? ;-)
@pikky: ma certo, col moroso funziona pure meglio, mi sa...
@acca: il maestro. Puoi togliere l'appellativo di "aspirante" dal blog, ma non serviva fossimo noi a dirtelo...
Concordiamo punto per punto, in particolare sul due. Ovvio, come si diceva con blog toscano,dipende dalle situazioni.
@pappina: ma se trovi uno che l'ossimoro non lo capisce? Però devo dire che io ho apprezzato!
@greg: certo, se uno ti piace tanto tanto può scrivere anche delle cose a caso e va bene lo stesso. Anzi, si sorride ebeti. Ma se uno ti piace e scrive pure bene, non è meglio? Vero che un messaggio non cambia la vita, ma può risollevare le sorti di un incontro (e non solo quello...).
Baci a tutti

Mafalda ha detto...

ma quanto mi piacciono i vostri commenti ... abbiamo dei lettori troooopo forti!


@acca ...ci inchiniamo al maestro!!!

notte a tutti amici di blog ...

Acca75 ha detto...

dimenticavo... Non avevo visto la storia del C.S.I.... Geniale!
Se mi mandate i vostri nuemri vi tempesto di sorprese ammiccanti ogni tanto! Al costo di pochi euro a sms... ;-)

Acca

instantempo ha detto...

Ahahah, divertentissimo!