martedì 11 dicembre 2007

I canederli

M: Callyyyy, mettiti il grembiule, che operiamo…
C: Hai visto C.S.I., amica?
M: Ma no, dobbiamo preparare i canederli per i nostri amici di blog…
C: Ah, giusto, che presto è Natale e dobbiamo fare l’angolo della cucina trentina!
M: Sei pronta? Via che andiamo, e non ci sono canederli senza canzoncina… Intona!

C: Per fare dei canederli, col brodo o col ragù
M: Se ciapa del prezzemolo e se lo taia su
C: Farina, oio e zigole, luganeghe col spek
M: Pan vecio senza migole, en tok de formai gnek…
C: Se fa balotoleeee col pan gratàààà
M: Tre quatro fregole de ai pestà…
C: Na mezza chicchera de lat e vin
M: Ecco i canederli de noi trentin!
C: E gobo so pare, goba so mare, goba la fiola de so sorela, l’era goba pure quela, la famiglia dei Gobon!

M: Amica, basta! Su!
C: Scusa, mi ero fatta prendere… Ma sai che secondo me non si capisce ‘na mazza?
M: Penso anch’io: anche perché sta canzone non è in ordine… Facciamo le cose fatte bene e traduciamo. Si prende del pane raffermo ma non vecchio, che si tagli senza fare briciole.
C: Ossia «pan vecio senza migole».
M: Esatto! Si taglia a cubetti e si bagna col latte lasciandolo diventare morbido. Ma senza annegarlo!
C: Che poi non ho capito perché nella ricetta prevedono «mezza chicchera (tazza) de lat e vin». Anche nei canederli il vino?
M: Siamo trentini, il vino lo mettiamo anche nel caffè a colazione…
C: Ah, già… Vabbè, procediamo: mentre il pane riposa e si ammorbidisce, si prepara un trito sottile sottile di spek e lucanica fresca… Io ci metto anche la mortadella…
M: E soprattutto: il trito sottile viene benissimo col mixer!
C: Amica, parla piano, che se ti sente Beppe Bigazzi ti scomunica…
M: Ecchissenefotte. Si ottimizzano i tempi. Non posso tagliare tutto piccolo piccolo, devo farmi i capelli. Si aggiunge il prezzemolo tritato («taià su»). Niente «ai e zigole» (ossia aglio e cipolle) nella ricetta delle derelitte, che poi sennò si puzza.
C: Esatto: già la nostra vita sociale fa schifo, se puzziamo di aglio siamo a cavallo. Si aggiunge poi una bella grattugiata di grana…
M: Nella canzone dicono «formai gnek», ossia formaggio molle: ma noi siamo per il duro… Sapete com’è…
C: Amica, sei sempre la solita… Piuttosto, l’olio («oio») dove cazzo ci va?
M: Boh! Secondo me era per far tornare la metrica della strofa. Controlla se il pane è a posto, invece.
C: Sì, ma io non ci metto le mani per strizzarlo… Mi fa senso.
M: Muovitiiiii! Strizza e sminuzza tutto piccolo.
C: Io metto tutto nel mixer, che funziona meglio.
M: Povero Bigazzi… Speriamo non vada mai su internet, o sul nostro blog. Vabbè, passa il pane al mixer: fatto?
C: Sì.
M: Bene. Aggiungi un uovo e unisci il trito di carne al pane. Fatto?


C: Sì.
M: Bbbene. Ora incorpora tutto con le mani, lavora bene e aggiungi della farina bianca, sennò «i va fora» (ossia si spatasciano in cottura). Ma non troppa, sennò diventano sassi. Fatto?
C: Amica, non siamo su «Art attack»…
M: Scusa.… Ora «se fa balotole col pan gratà».
C: Ossia si fanno delle palline con l’impasto, aiutandosi con del pane grattugiato. A questo punto si fa bollire del buon brodo e si cuociono i canederli così ottenuti.
M: E si servono in brodo col grana o col sugo, a seconda del gusto.
C: Per me in brodo.
M: Per me con sugo, di cervo…
C: Ahpperò… Raffinata. Dai, che mentre cuociono ci facciamo le unghie.

Intervallo trentino (pimpirimpimpipimpi .... musichetta)


Trento, il Nettuno

Sfruz, campi di mele

Riva del Garda, il lago


C: Sono cotti? Impiatta, impiatta, impiatta che ho fameeee! Gnam. Buoni!
M: Amica, siamo pure delle brave cuoche.
C: Perché nessuno ci ama? Sob…

E BUON APPETITO A TUTTI

19 commenti:

Tomas ha detto...

mmmmmmmmmmm.....che bontààààà !!!

LA CONIGLIA ha detto...

aaaaaaaaaaah i canederli...che delizia!!!Non so se mi ricordo meglio i canederli o la bocca strana della signora dell'agriturismo...ma no dai i canederli ;)
Che bontà! Fatti da voi poi...mmmmm!
Amiche...non mettete certe foto che salgo su un aereo e torno di corsa! (si capisce che nonostante il tempo orrido mi è piaciuto su da voi?) smak!

Isabel Green ha detto...

devono essere buonissimi!

emy insalatissime ha detto...

spedite un pacco alla povera insalatina??? ha bisogno di strafogarsi, barman ha fatto culo (stranamente!!!))) sighhhhhhh

MariCri ha detto...

Brave, vi siete date alla cucina! anch'io, sto consumando il quaderno che mi ha dato la zia con le ricette trentine, che in sto periodo sono davvero perfette....allora vi lascio indovinare cosa sto preparando...

"Onto e bisonto
soto tera sconto
sconto 'n te 'na cassetta
se te 'ndovini ten dago 'na fieta..."


(arriva la risposta...è lo smacafàm)

VIPERA76 ha detto...

Mai mangiati...Li voglio assaggiareeee! Che dite, organizziamo un gemellaggio? ;-)

Anonimo ha detto...

Ahahaha!!
Che fuori:D
I miei mi addormentavano cantando gobo so pare, goba so mare, goba la fiola e la sorela ecc ecc!
Son venuta su bene infatti °_°

:)

Francy

Francesco ha detto...

maremma che buonoooooo..

volevo dirvi che vi leggo spesso.. e mi fate davvero ridere a volte..

questo blog è tra i miei preferiti..

ciao Francesco

LoStupido ha detto...

io vi amo, ma quei bagagli lì con le unghie tritate che ci saranno finite dentro, non li mangio.

Anonimo ha detto...

Assolutamente senza aglio e cipolle.
Concordo. E finalmente un blog di conterranee.
Un saluto.
MARt

Master of Fouls ha detto...

ohi...io e mio fratello Ju arriviamo presto, vero, Ju?

MoF

°giulietto° ha detto...

E pensare che io sto imparando soltanto ora a fare il sugo.... Mamma mia!!

polentaman ha detto...

"prezzemolo" ? "chicchera" ? Ma non ci sono troppe doppie in questa canzoncina trentina ?
E poi, la foto del Lago di Garda, assomiglia un po' a Malcesine ... che come tutti sanno è oltre il confine della terra dei canederli (e della polenta), giù a sud, quasi in padania ...

Ceci ha detto...

Ma non era "farina, ovo e zigole"?
Infatti l'oio non c'entra!!!

ahiahiahi derelitte!
Ciao ceci

Scorpio79 ha detto...

E chi lo dice che nessuno vi ama? Anzi, sto pensando di attrezzarmi di catene da neve (si sa mai...) e di fare un giro da voi. Così saluto il Nettuno e mi faccio un giretto di canederli, che hanno un aspetto molto molto invitante... Ah, dimenticavo: non mi faccio problemi con ai e zigole. E in più sono astemio, così potete bervi tutto il vino che volete... ;-) Ciao Scorpio79

intrusa ha detto...

Mica per fare la Bigazzi al femminile di turno ma nei canederli della foto manca sicuramente un bel po' di farina......... La chichera de vin è non NEI canederli ma CON i canederli. Una foto di Riva sarebbe stata bella quanto quella di Malcesine... ma dai che siamo in UE..! Non formalizziamoci su confini antichi e retrogadi... che Lamon&Co. comunque se ne stiano al loro posto...!!!! :-)

berso ha detto...

Promosse !
Assunte!

Valeria ha detto...

Non li ho mai assaggiati! Devo assolutamente colmare questa mia mancanza!!!

2garry ha detto...

Voi seo proprio sciopade!!! Divertente la canzone dei canederli in coppia...e pure buoni!...Poi però la canzone prosegue con tutto il resto...
Vabbè buon prosegiumento con le cazzade!!!
Ci sentiamo matte, ciao
Bottex