sabato 29 gennaio 2011

Piange il computer...(ovvero il ritorno de Er bistecca parte II

Dicevo, è bastata un’altra mail in FB per sganciare la bomba: “Mi manchi, lo sai. Ci possiamo rivedere?”.
Ma dimmi tu la faccia di culo e la testa di qualcos’altro (che si trova specularmente al culo, ma in posizione anteriore).

Ora, rivediamo i fatti. TU, immenso pirla, sei sparito nel niente dopo che io avevo già deciso di venire a Roma e farti due gemelli bellissimi come Romolo e Remo. TU mi hai rimbalzato quando, dopo averti detto che il week-end successivo sarei venuta a trovarti, hai pensato bene di dirmi che la domenica pomeriggio dovevi vedere la partita della Roma e che quindi sarebbe stato meglio arrivassi verso le sette. TU mi hai portato a inseguire una pantegana sul lungo Tevere sotto un acquazzone mai visto, rovinandomi un paio di stivali di camoscio nuovi, solo perché tu dovevi fotografarla “così vedrai mi padre quanto rosica…”. TU mi hai dato della rincoglionita quando, persa nei tuoi occhi, ho clamorosamente sbagliato un passo della salsa rischiando di farmi uscire tre vertebre. TU mi hai detto che ti avevano fregato il telefono per scusarti del fatto che non ti sentivo da una settimana e avevo già pensato di chiamare “Chi l’ha visto?”. E io ti avevo anche creduto, finché non ti ho rivisto con lo stesso identico telefono: “Eh, l’ho ricomprato uguale perché mi trovavo bene”. Certo, e inclusa nella confezione c’era anche la suoneria da tamarro che avevi precedentemente e soprattutto lo stesso salvaschermo con la tua foto seminudo (slurp) al mare. E adesso, ADESSO, vieni a dirmi che mi vuoi rivedere? Dopo che io mi sono trovata un moroso e ho iniziato una convivenza che Biancaneve mi fa una sega? Allora sei crudele, oltre che stronzo.

Risposta di Callista: “Guarda, davanti a questa tua ricomparsa permettimi di essere cinica e pure un pochino scettica. E comunque certo che ci possiamo rivedere: se vieni a Trento ti offro volentieri un caffè in piazza Duomo”. Per la serie “Uso le metafore come Valentino Rossi una motocicletta, ma tutto ciò significa solo una cosa: impiccati”.

Segue scambio sms con Mafalda.

M: Amica, che gli hai scritto?
C: Che riguardo la sua ricomparsa sono un pochino scettica e pure cinica.
M: Brava. Tanto non sa cosa vuol dire.
C: Esatto: probabilmente penserà che ho un problema di schiena, la scettica.
M: E si chiederà come mai sei cinica e non trentina. “Ma avrò sbagliato regione? Abbbbbiondamia nun era de Trento? Cinica? Ma mica c’ha gli occhi a mandorla….”
C: Che disperazione, amica.
M: Secondo me mica molla. Mi aspetto un attacco in grande stile.
C: Toh, guarda, ha già risposto. Spetta che ti dico. Scrive: “Chicchetta… Certo se vengo a trento ti avviso ma tu non vieni più a roma?”. Bè, almeno il punto di domanda lo sa mettere…
M: Chicchetta? CHICCHETTA? Ahahah… Che gli scrivi?
C:Che Chicchetta sarà sua sorella, anche se non la ha. E che ci sono venuta in gita due anni di seguito, a Roma, ma che quest’anno vado ad Amsterdam.
M: Brava. Risponde?
C: Sì. “Certo che sei proprio stronza sei venuta a Roma e non me l’hai detto?”
M: Ussignurrrr…
C: Ma questo è andato. Io non gliel’ho detto? IO? Dopo due anni che non lo sentivo avrei dovuto chiamarlo e dirgli “ciao, demente, sai che vengo in gita a Roma? Che dici, ci vediamo per un caffè o una seduta di sesso selvaggio?”.
M: Secondo me avresti dovuto. Maleducata cafona.
C: Infatti. Avrei proprio dovuto. Tanto non mi avrebbe risposto al telefono, quindi il problema non si sarebbe posto. Guarda, gli scrivo proprio questo. “Infatti, avrei dovuto chiamarti, ma tanto tu, prima dell’improvvisa riconversione alla sottoscritta, non mi avresti risposto e quindi inutile che tu sollevi la questione”.
M: Vai amica. Che risponde?
C: “Vabbè ma dimmi un po’ ti sei fidanzata o sposata?”.
M: Ecco il punto dolente.
C: Adesso ci penso io. “Sì, ho un fidanzato e convivo”.
M: Brava amica. Decisa. Che dice?
C: “E non mi hai detto neppure questo? Certo che sei proprio stronza me lo potevi pure dire mi dovevi chiedere il permesso ahahah :)”
M: Ahia. Prevedo ira funesta di Callista in fase ascendente.
C: Ahahahah… No, guarda, mi viene solo da ridere. Immaginati la scena della sottoscritta che lo chiama e gli dice “Ciao, er bistecca, ciao. Sono Callista, ti ricordi di me? Sì, sono quella a cui hai masticato i ventricoli e li hai successivamente sputati sulla sabbia del Salento. Ecco, volevo gentilmente chiederti il permesso di fidanzarmi, dopo che mi hai demolito la vita, e di ricostruirmi una parvenza di donna normale. Come dici? Se sono impazzita dopo che non ti sento da milllenni? Sì, ma sai, sono una persona educata io. Cretina ma educata. Confidando in un tuo positivo riscontro, porgo distinti saluti.” Ebete.
M: Amica, questo qui non molla.
C: Sì, ma cosa vuole? COSAAAA? Perché io??? Non trova qualche sciampista romana da trombarsi? E soprattutto: siamo a 600 chilometri di distanza. Cosa ti spinge a fare tutta ‘sta messa in scena senza avere riscontri immediati? Cos’è questa conversione? Che manco l’Innominato ha fatto un voltagabbana simile.
M: Bello il paragone. Se solo sapesse che l’Innominato non è il nome di un lottatore di wrestling ma un personaggio letterario secondo me apprezzerebbe pure lui.
C: Ok, che rispondo?
M: Mah.
C: Aspetta, ha scritto di nuovo. “Quando ci possiamo sentire, tesoro mio?”. TESORO MIO? Madonnaaaaa… Adesso mi chiami così? Che quando “stavamo insieme” (e sottolineo l’uso delle virgolette) manco mi chiamavi per nome…
M: Amica, a questo punto sentitevi al telefono che fai prima… Così eviti di farti venire un embolo al computer e magari si salva da un tragico errore grammaticale che prima o poi metterà nelle mail…
C: Giusto. Gli dico che ci sentiamo domani.
M: Brava, solaccia Chicchetta. Tienimi aggiornata.

E aggiornamenti anche per voi, cari lettori, sulla mirabile telefonata. A presto.

4 commenti:

Lady Cocca ha detto...

Io, fossi in te, andrei giù a Roma solo per calpestargli i testicoli..

LA CONIGLIA ha detto...

no, non puoi mollarmi così! ora ti mando un sms voglio sapere come è andata a finire!!!

PP ha detto...

Lo vedi che sei un'egoista? (e notare la finezza di essermi ricordato di mettere l'apostrofo)

Lui ti ha fatto il favore di ricomparire (...) e non ti ha nemmeno trattato male perché hai osato rifarti una vita... e tu? reagisci così?

Mostro insensibbbbile!

grace duck ha detto...

il tizio in questione vuole solo farsi un altro giro incurante del fatto ke potrebbe distruggerti la vita! Conosco il soggetto purtroppo!! E volevo aggiungere care Cally e Mafy che posso ufficialmente ritenermi una nuova derelitta...ho incontrato e perso la mia prima meraviglia... Ahcomesoffro!! :(