giovedì 27 ottobre 2011

La trilogia della consapevolezza - parte prima

NDR: Inizia qui una serie di tre post dedicata alla presa di coscienza che ha spinto le vostre derelitte del cuore (Callista in testa) a tornare in palestra. Pregate per noi.

L’altro ieri la Mafy e io siamo andate a fare incetta di calze e affini: il previsto (e ormai giunto) calo delle temperature ci faceva temere per il nostro guardaroba.
Entriamo con aria baldanzosa da Calzedonia alla ricerca di: a) calzettoni al ginocchio da mettere con lo stivale basso; b) parigine semi sexy; c) leggings non banali.

Ci accoglie una commessa giovane e magrissima: due aggettivi che insieme iniziano a darci fastidio. Invece la creatura si rivela essere carina e pure simpatica. Inizia a tirarci fuori mezzo negozio: calze color cacchina di piccione, pizzi, fiorellini. Non ci siamo: non ha capito il derelitt style, composto per lo più di minimalismo (per Callista, escluse le scollature e le magliette con le bestie per cui ha una passione non controllabile) e di dettagli sexy (per Mafalda, che adotta in ogni occasione un look da panterona mora). Riaggiustiamo il tiro. La creatura a questo punto ci mostra un leggings con balza di pizzo finale.

C: Mafy, ma secondo te ha capito che non siamo due battone?
M: Te l’avevo detto di non metterti quella scollatura.
C: Ma hai guardato i tuoi tacchi?
M (rivolta alla commessa): Ehm, magari ci servirebbe qualcosa di meno… vistoso…

La commessa a questo punto ci mette in mano il catalogo. Io e la Mafy individuiamo subito quello che ci serve e la creatura va a cercare le taglie: “Ragazze, vi do la terza perché siete alte, ok?”.
M: Ah, grazie, come sei carina. Non ci hai detto “perché siete tonde”, ma “perché siete alte”. Torneremo sempre in questo negozio!
La commessa sorride e ci fa il conto. Poi ci mette in borsa i cataloghi e un altro depliant: “Ragazze, questa è la nostra nuova linea modellante. Così potete mettere anche i tubini senza dover tirare dentro la pancia”.

Conclusione: torneremo sempre in questo negozio? Ma manco per il cavolo! Tzè!

6 commenti:

Isabel ha detto...

ahahahahah avevano cose interessanti almeno?

LA CONIGLIA ha detto...

commessa odiosa! sono sicura che avev qualche difetto urendo

ERIKA ha detto...

le caleranno le tette, il suo gluteo si riempirà di peli e brufoli, e l'addome si affloscerà anche a lei...si si si
INEVITABILE


grandissime come sempre! grazie di esistere

Kali ha detto...

Ahhaha tremenda, tutta carina prima di far cassa e poi si rivela un'arpia!!

Redazione ha detto...

Come si permette di dirvi che avete una pancia da tirare in dentro????

George ha detto...

... oh halloween!