giovedì 10 febbraio 2011

Calamari ripieni

Cari lettori, eccoci arrivati alla ripresa della nostra fortunata rubrica “Le ricette di Suor Derelitta”. Oggi, per voi, direttamente dalla cucina di Callista, un’idea rapida e saporita per fare bella figura con il vostro uomo del cuore.

Ingredienti per 4 persone:
• 600 gr di calamari freschi puliti
• 40 gr di mollica di pane
• Uno spicchio d’aglio
• 5-6 olive nere
• Un cucchiaio di capperi sotto sale
• 300 gr di pomodorini ciliegia
• 2 cucchiai di vino bianco
• Un uovo
• Origano, finocchietto selvatico, olio, sale, pepe
• Un uomo perdutamente innamorato di voi

Procedimento

Prendete Callista e mettetela ai fornelli, desiderosa di fare bella figura con Fidanzato e allo stesso tempo di creare un piatto leggero per la sua dieta perenne. Fatele lavare e pulire i calamari e tritare finemente i tentacoli. Fate transitare Fidanzato dietro le sue spalle: “Amore, cosa fai di buono? Queste robe con tante zampacce?”. “Sì, topolino mio, i calamari ripieni. Vedrai che buoni che sono”.
I tentacoli vanno poi passati in padella con un pochino d’olio e lo spicchio d’aglio intero (da eliminare a cottura ultimata) e lasciati rosolare per 3 o 4 minuti, mescolando spesso; vanno poi sfumati con il vino.

F: Ma a me fanno un po’ impressione queste bestie qua.
C: Amore, mica le devi guardare, basta mangiarle.

Callista trita poi la mollica di pane e la mescola con i tentacoli cotti, le olive spezzettate, i capperi lasciati a bagno e strizzati, l’uovo e poco origano. Inizia a farcire i calamari con questo ripieno, chiudendoli con uno stecchino.

F: Ma gli riempi la pancia?
C: Sì, se sono ripieni… Ma cosa c’è, amore, non ti piacciono i calamari?
F: No no, a me piace tutto.

La vostra derelitta scalda poi la padella usata per cuocere i tentacoli e cuoce i calamari a fiamma vivace circa 3 minuti per parte. Aggiunge poi i pomodorini tagliati a metà, il finocchietto, un po’ di sale e una bella macinata di pepe e cuoce il tutto per 5 minuti circa. Impiatta con tanto amore e mangia con Fidanzato, soddisfatta della sua maestria. Antonella Clerici sei una dilettante.

A fine cena, però, Fidanzato depone il tovagliolo ed esordisce così:
F: Amore, non le fai più, vero, queste robe?
C: Ma perché? Non mi hai detto che ti piacevano?
F: Sì, ma non mi ricordavo più che invece non mi piacevano. Cioè, erano buoni, ma mi fanno venire la nausea.
C: Ma li hai mangiati tutti! Dovevi lasciarli lì!
F: Sì, ma ci hai messo tanto a prepararli…

Io e te, se non è amore allora che cos’è?

2 commenti:

Kristina ha detto...

Cara Callista, sono anni che seguo il vostro blog, mi fate ridere e tornare indietro nel tempo quando anche io 'scuotevo i capelli' per conquistare il mondo. Hai fatto un piattino stupendo, i calamari sono perfetti e devono essere stati buonissimi, la reazione del tuo uomo non deve stupirti più di tanto, è innamorato non c'è niente da fare, se vuoi leggere qualcosa di simile capitato a me vai nel mio blog http://tutto-a-occhio.blogspot.com/2011/01/nessuno-e-perfetto-timballo-di-pasta-ai.html
capirai come finisce la storia. Un saluto anche a Mafalda, scrivete di più mi raccomando che siete simpaticissime! Ciao Kris

Petit Chocolat belge ha detto...

Per San Valentino ti cosngilio il tacchino ripieno e di fargli vedere step by step come lo pulisci e come lo riempi.. ;)