lunedì 8 settembre 2008

Ma allora ditelo ...

Le derelitte rincasano quasi all'alba (incredibbbbile!!!) dopo una nottata salentina.
Si trascinano stanche morte nel letto e svengono non appena toccano il cuscino.


Ore 06.09 (mezz'ora dopo aver preso sonno)
Una zanzara ronza nell'orecchio di Callista che con un balzo si siede sul letto urlando “brutta prostituta! Mi ha mangiato un dito!”
Inizia la caccia grossa. Le due derelitte con addosso due pigiami con le bestie e armate di ciabatte cercano di ammazare l'orrido insetto. Canticchiando la colonna sonora dei Zanzarbuster ribaltano tutta la camera finchè nel silenzio della mattina salentina risuona un sonoro sciac seguito da un “muori, stronza!” pronunciato da Callista che torna a letto soddisfatta ma con un dito grande come un melone.


Si torna a dormire.


Ore 06.40
Si sente, a volume inquietante, la rassegna stampa del tg 5. Mafalda esprime il suo disappunto nei confronti dei padroni di casa “sti cazzo di vecchi non hanno niente di meglio da fare che guardare la tv a quest'ora?” Callista mugugna “sono pure sordi ... fanculo!” e si gira tappandosi un orecchio con il dito (che viste le dimensioni funzionava egregiamente ...)
Mafalda ne approfitta per fare pausa pipì. Esce dalla camera per andare verso il bagno e scopre che in soggiorno la tv è accesa .
M: “cally hai acceso tu la tv, vero?”
C: “ma vaffanculo va ...!”
M: “oddio ...abbiamo i fantasmi in casa, aiuto!” ma è troppo stanca per affrontarli e stacca la spina della tv (scopriranno, solo più tardi, di avere un timer azionanto che fa accendere la tv agli orari più balordi)


Si torna a nanna.


Ore 8.30
Dalla strada arriva, distamente, la voce di uomo: “venite donne ... è arrivato l'arrotino!”
C: “sto imbecille”
M: “ma cosa diavolazzo arroti nel 2000 e passa in un paese di 30 anime sperdute nel salento?”
C: “lo mando io in un bel posto ad arrotare qualche cosa!”
M: “ce lo accompagniamo noi ...”


Si riprende sonno.


Ore 09.30 suona la sveglia.
Le derelitte la spengono con un grugnito e si assopiscono leggermente ... giusto quei 5 minuti che le fanno svegliare alle 10.30.
Si trascinano, ovviamente con grazia, in terrazzo per la colazione dei campioni: the alla vaniglia, cereali, una bioches piccola appena spalmata di nutella, pane e marmellata, jogurt e due frise con taralli per sentirsi autoctone e leggere.
Quando gli occhietti riescono a recuperare l'uso della messa a fuoco si accorgono della cappa di foschia che aleggia sulla spiaggia.
C: “mahhhh ... non è proprio una splendida giornata ...”
M: “già ....”
C: “ufff ... anche andare in spiaggia così ... che poi non c'è neanche il sole”
M: “ehhh già ... uno spreco”
C: “ e se tornassimo a dormire un pochino e andassimo in spiaggia verso l'una?”
M: “amica ti amo ... a cosa mi serve un uomo quando ho te ... andiamo a nanna!”


Le derelitte si sdraiano a letto aprendo appena le griglie delle persiane in modo da far passare una leggera brezza che concili loro il sonno (perchè ce n'è bisogno ... no?)
Tempo 5 minuti che un rumole molesto le disturba.
Bremmmm bremmmm bremmmm bremmmmmmmmmmmmmmmmm
C: “che cazzazzo è adesso?”
M: “ma porca porca porca ... vado a vedere”
Mafalda si trascina fino alla finestra per scoprire, con terrere, che il nonno del piano di sotto nonché proprietario della casa ha deciso di arare l'orticello.
M: “amica ... problema. Il nonno ha accesso il motocoltivatore!”
C: “vabbè ... c'ha 20 metri quadrati d'orto ... quanto vuoi che ci metta?”


Le ultime parole famose...
45 minuti dopo, intossicate dal gasolio agricolo e snervate dal rumore le derelitte decidono di alzarsi e andare in spiaggia.
C: “amica ... prima di spiaggiarci come due balenottere e venire salvate da green peace, caffè con il latte di mandorla?”
M: “ovvio”
e scendendo le scale di casa sentono il silenzio riappropriarsi dell'orto e delle camere ...


Non si esprimono ma lasciano a voi il compito di commentare i due caffè arrivati loro pochi minuti dopo: semplice coincidenza o avremmo dei lettori anche in Salento?

14 commenti:

Piermatteo ha detto...

Ragazze, la scorsa notte vi ho sognate... Mi avete riconosciute subito e mi siete corse incontro ma... una delle due aveva i capelli nero corvino!!!

Data la mia preveggenza perfetta e sconcertante sull'immagine del vostro calendario di settembre... Non è che adesso si viene a scoprire che in realtà una delle due si fa la tinta???

(e non sto nemmeno a dirvi che LAVORO stavate facendo!!!)

S.B. ha detto...

Ma ancora in vacanza ? :-D

LA CONIGLIA ha detto...

e chi non legge le derelitte???? Smak!

*Shaina* ha detto...

Mi fate morire dalle risate...

Siete troppo simpatiche...

Vi lascio un bacio

*Shaina*

Petit chocolat belge ha detto...

Saranno tutte le maledizioni di quelli che vi leggono dall'ufficio??...

pierpytom ha detto...

Di sicuro almeno un assiduo lettore salentino l'avete! :) Buone vacanze!

Chicca e Franz ha detto...

Siete interregionali....d'altronde la classe non è acqua!
Franz

Lillo ha detto...

Ma tirargli il televisore in testa mentre arava l'orto no?

Baci,
-L.

Baol ha detto...

Il caffè con il latte di mandorlaaaaa....bonooooooooooo (per questo si adatta a voi perfettamente :D )

Pappina ha detto...

io sono riuscita a riaddormentarmi anche col sottofondo di una centrifuga di lavatrice a 7 metri dal mio letto... il mattino è fatto per dormire, è la notte che mi crea qualche problema.
ciao figliole.

Pupottina ha detto...

ciao dopo una serie di problemi ed ostacoli, sono finalmente tornata qui.... ^_____________^

mina ha detto...

siete troppo divertenti!! Come vi capisco quando dite dell' arrotino1Questi dementi girano solo nei paesetti piccoli, dove non c' è mai un cacchio da arrotare!!
Buone vacanze!!

tanaka ha detto...

Ah, ah, ah! :-) Comunque mentre ero laggiù un giorno l'ho sentito pure io, l'arrotino... per fortuna era un orario decente...

lindöz ha detto...

Ragazze, i tappi per le orecchie non costano nulla...