martedì 16 marzo 2010

e poteva essere altrimenti?

Un paio di giorni fa. Aeroporto di Verona.

Impaziente di partire in modo da arrivare il prima possibile tra le braccia di Incanto, salgo le scalette dell'aereo.
Sulla porta un ragazzo bellissimo.
Alto, capello corto perfettamente gellato, mascella pronunciata, leggermente abbronzato e occhi verdi.
Un assistente di volo gnocco??? Praticamente un evento!
Mi sorride. Io ricambio.
ADVG (assistente di volo gnocco) "Buongiorno, benvenuta!" e guardando il mio biglietto "il tuo posto è in fondo sulla destra"
Ellamadonna... gnocco e pure gentile??? E' come vincere al superenalotto.
Ringrazio e mi avvio verso il fondo dell'aereo ma ADVG mi ferma. E' incuriosito dal libro che ho in mano.
ADVG: " Questo libro sta tornando di moda. Tra ieri ed oggi sei già la terza persona che lo sta leggendo"
M: "mah ... forse è l'unica cosa decente che vendono all'edicola dell'aeroporto!"
ADVG: "ahahaha ... forse è vero. Comunque poi vengo a sentire il tuo giudizio"

Il libro in questione è "Memorie di una geisha".
A dire la verità la mia intenzione era quella di comprare qualche cosa di cruento ... morti, serial killer, rapimenti, inseguimenti o affini ... ma, come detto a quel gran figaccione di steward, all'edicola dell'aeroporto i titoli a disposizione erano assolutamente imbarazzanti. Quindi la scelta è caduta sul libro di Arthur Golden.

Decolliamo e io mi immergo nella lettura delle prime pagine.
Dopo una mezz'ora abbondante ADVG si siede accanto a me.
ADVG: "allora... com'è questo libro? Promosso???"
M: "mah ... ho letto le prime trenta pagine ... non ti saprei ancora dire!"
E comincia a parlare ad una velocità inaudita di un sacco di cose.
Si vede che sono innamorata. La vicinanza di un bel ragazzo non mi provoca la benchè minima emozione, anzi ... mi perdo pure metà delle sue chiacchiere.
Io, sorrido e annuisco per gran parte del tempo.
Dopo cinque minuti di inutile ciarlare, ADVG si alza dicendo: "torno al mio posto che tra un attimo atterriamo. Tu continua a leggere!"
M: "ah, guarda ... se il libro da qualche suggerimento serio su come fare a tenersi un uomo, lo eleggerò come mia personale Bibbia".
A queste parole gli occhi di ADVG si illuminano. Con fare furtivo si siede nuovamente accanto a me e mi sussurra: "ah, cara, se scopri questo segreto, ti prego ... dillo anche a me".
Mi fa l'occhiolino e se ne va sorridendo.

Ahhhhh ... ecco!






5 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

il libro è molto bello, ma non ti dice assolutemente come tenerti un uomo...anzi!!!
però...beh...amica dalla parlantina a raffica doveva venirti qualche dubbio!!!

Erica ha detto...

Come volevasi dimostrare..!

Baol ha detto...

Oh, stessa cosa a me, salgo sull'aereo è c'è l'hostess più gnocca del mondo che mi dice 'alve, manco 'sera, proprio 'alve e mi fa "il suo posto è in fondo, sei entrato dal lato sbagliato, coglione"


che vitaccia

;)

Mammamsterdam ha detto...

Mafà, e te lo dovevo dire io? ci sono delle professioni a rischio, inutile e quella dell'advg (assistente di volo gay) è una di quelle.

Meno male che sei fidanzata però.

Anonimo ha detto...

Salve, sono un anonimo. Stavo leggendo i commenti al post, ed indovinate che parola mi chiedono di scrivere per il controllo?

imene

Giuro, non ho parole...!!