lunedì 18 febbraio 2008

Bussola e piantina, please!

Callista e LUI a spasso per una città che entrambi conoscono poco.

L: Tesorino, andiamo di qua.
C: Ok, cuccioletto: ma dove vuoi andare?
L: Dai con ‘sti nomignoli, lo sai che non mi piacciono, amorino. Andiamo alla macchina, no?
C: Certo, luce dei miei occhietti santi, ma di qua non andiamo alla macchina.
L: Come no? Ci siamo passati prima.
C: Sì, quando cercavamo il ristorante…
L: No, guarda, sono sicuro.
C: Va bene, facciamo come vuoi tu, andiamo.

Inutile rimarcare l’ovvio, no? Non bisogna MAI ledere l’orgoglio maschile, dice la regola d’oro della derelitta: si deve solo assecondarlo. Tanto prima o poi qualcosa darà ragione a noi. E poi, a dirla tutta, sono in giro con un uomo alto, sexy e profumato. Ma chissenefrega, faccio anche cento chilometri a vuoto!
E invece avviene l’incredibile: la dignità maschile cede dopo cento metri; a quel punto, l’uomo si guarda in giro con aria di sufficienza.

L: Ehm, ma sai che di qua forse non siamo passati prima?
C (saltellando da un piede all’altro in preda all’euforia): Ti sei persoo, ti sei persoooo…
L: No, ehm, ecco, è che qui abbiamo girato, cioè… Aspetta che chiediamo a un passante. Scusi, signore…

Ovviamente (e vi giuro che è la verità assoluta) abbiamo beccato il passante sordomuto. Ci siamo pure rimasti male, prima di rotolarci a terra dalle risate. Ma tant’è.

C: Ascoltami, stella, se il duomo è là e noi per venire dal parcheggio abbiamo costeggiato la chiesa a sinistra, adesso ci torniamo e la teniamo sulla destra. Da lì è tutto dritto.
L: Sì, no, cioè, il fatto è che per arrivare, prima, abbiamo fatto un giro diverso.
C: E cosa c’entra?
L: No, è che è per quello, io facevo il giro di prima.
C: Cuoricino di zia, ti ricordo che il duomo era alle nostre spalle rispetto a dove volevi andare tu.
L: Ma no, ci arrivavamo da lato, Cally…
C: …
L: Ma sì…
C: Se canticchio ancora «Ti sei perso ti sei perso», ti offendi?
L: Ti lascio qui.
C: Tanto le chiavi della macchina le ho io…

Camminiamo veloci nel freddo della sera, che pizzica gli occhi. Raggiungiamo il duomo, sbagliamo strada ancora una volta, ma alla fine la macchina è in vista.

C: Senti, biscottino…
L: Dimmi, fiorellino.
C: Lo so che non ti piacciono i nomignoli, ma credo di averne trovato uno perfetto per te…
L: E cioè?
C: «Mister Orienteering»: pensi possa andare bene?
L: Stronza.
C: Grazie, lo so, ti voglio bene anch’io…


Acquista anche tu il tuo navigatore Cally… In omaggio tanta simpatia e sfottò a non finire.

15 commenti:

ICE ha detto...

CUCCIOLOTTA TE NON SEI TUTTA A POSTO, NE'???? AHAHAHAHHA

Lillo ha detto...

cannoncino alla crema, stai bene?

Callista ha detto...

@ice e lillo: sì, pasticcini miei, sto bene... Sulla mia sanità mentale, ormai, ho perso ogni speranza...
Baci baci

Anonimo ha detto...

Signoriana si aspetti una denunzia per diffamazione a mezzo blog. I fatti vanno riportati per intiero. Questa ricostruzione è tendenziosa, incompleta ed errata!

Anonimo ha detto...

almeno poi si è fatta la chupa dance o siete rimasti a dormire sotto al ponte?

Sturm und Drang ha detto...

Lo ordino subito il navigatore cally! Io con il mio navigatore non ho un buon rapporto: mi fa fare sempre la strada più trafficata (come ho scritto in un recente post). E poi vuoi mettere, un navigatorese xy e dai capelli biondi, chi lo rifiuterebbe!

ais ha detto...

honoluluuuuuuuuu

ELLE ha detto...

però! a quanto pare non sono solo io che non ho il senso dell'orientamento...quella del sordomuto è tremenda...comunque io avrei beccato quello che non conosceva il posto.
buona settimana

Scorpio79 ha detto...

Guarda, io il navigatore ce l'ho impiantato nel cervello. E pensa che invece di sfottere insulta (gli altri automobilisti)! Eh, il progresso... Ciao Scorpio79

patty ha detto...

beh, io una volta mi son persa in un autogrill (NON fornisco spiegazioni), quindi è meglio che taccia sull'argomento...
piuttosto:serve che passiate a casa nostra x dare un contributo all'enigma del giorno:a quando il raduno bloggers in terra bolognese???
c'è il post apposito...^____^

Callista ha detto...

@anonimo 1: mi smentisca, se ha il coraggio... Sapendo benissimo a cosa va incontro, no?
@anonimo 2: ehhh, il silenzio è d'oro!
@sturm und drang: ne so qualcosa del traffico di roma, e mi sa che per quello non sono preparata...
@ais: ti odio. Assai.
@elle: la fortuna è cieca, no?
@scorpio: ma tu pensa, insulto pure io... saremo della stessa marca?
@patty: ;-) Letto il quesito complicatissimo: dacci 24 ore per rispondere e saremo dei vostri.

Adamo ha detto...

Bhe'...io con il mio tom tom ho gia' litigato 2 volte....a me tutto quello che e' compreso con la tecnologia si rompe...ho avuto rogne pure con il telepass...figurati...pero' il prossimo navigatore che compro lo voglio rosa minimal chic con ciuffi biondi sopra lo schermo!!!!!Bacio!!!

Scorpio79 ha detto...

Certo Cally che siamo della stessa marca: siamo due scorpioni... ;-)

Vale ha detto...

Una donna bionda e bella è smpre meglio del navigatore... può anche farti perdere ma magari lo fa apposta :-D

Master of Fouls ha detto...

...ma anche il navigator cally scuote i capelli?

MoF