lunedì 11 febbraio 2008

La derelitta si vede dal mattino

Il vantaggio di lavorare a stretto contatto coi giovani è quello di avere un ampio campione degli adulti di domani. Il mio occhio clinico di professora, ma soprattutto di derelitta, mi spinge, per solidarietà, a prestare attenzione soprattutto alle fanciulle, che presentano già nella scuola superiore tratti distintivi di quello che saranno tra qualche anno… Derelitte o no? Questo è il problema… Ecco alcuni lampanti esempi di quanto teorizzato.

Madonna, quanto è figo!

Interno scuola, corridoio, durante la ricreazione. Un gruppetto di quindicenni è in pieno sgallinante chiacchiericcio. Sono impegnatissime, tra un boccone e l’altro delle loro merende. Ridono, sghignazzano, si raccontano del telefilm della sera prima. Poi. all’improvviso, cala un silenzio di tomba e tutti gli occhi si puntano in una direzione: passa uno dei ragazzi del piano di sopra, con braga calata a mezzo culo, boxer ammiccante, ricciolo selvaggio e magliettina piccola. Il figaccione in erba fa un mezzo cenno di saluto a una e sale le scale. Appena gira il pianerottolo, l’ammutolito gruppetto esplode in una stridula risata con tanto di colpi di gomito e mormorii a mezza voce: «Oddio come è figo, oddio come è bello». Una, la più sgamata, aggiunge un «E sta con quella trXXa chiappona di quarta, ma vi rendete conto?».

Possibilità di diventare derelitte: ottima. Bisogna solo imparare l’arte della mimesi. I gridolini isterici di fronte a tanta maschia esposizione sono concessi solo ad almeno due piani di scale. O dietro portoni, muretti, macchine parcheggiate. Insomma, il più nascoste possibile dall’amato bene. Al saluto di lui, inoltre, bisogna imparare a rispondere con scuotimento garrulo di capelli e sorriso smagliante. Occhio ai pezzettini di merenda tra i denti, quindi. E moderazione anche all’insulto libero contro altre donne. Meglio farlo in sedi blindate e tra amiche giurate. Ma con l’età si imparano anche le tecniche.

Dai, dimmi qualcosa di carino…

Autobus, rientro da scuola. Due fanciullette si raccontano le imprese telefoniche della sera prima.

F1: Ieri sera ho massaggiato con Franz…

F2: Noooo, che zoccola che sei… Cosa ti ha detto?

F1: A un certo punto gli ho chiesto di dirmi qualcosa di dolce…

F2: E lui?

F1: Mi ha detto «Ho sonno»… Che carino!

F2: Ohhhh, che dolceeeeee…

Possibilità di diventare derelitte: totale. Confidiamo che con l’età smettano di elemosinare cose carine via sms, ma se queste riescono a leggere nella risposta «Ho sonno» qualcosa di romantico («ragazzeeee, ascoltateciiii, sta facendo culooooo, non vuole dire “ho sonno e vorrei fossi qui con me a dormire”, noneeeee»), sono totalmente e indiscutibilmente avviate sulla strada della derelizione. Non ci riusciamo manco io e la Mafy, in questo caso. E vi ricordiamo che una rideva ebete quando la meraviglia la chiamava «Aho, ‘a vacca» e l’altra ha annuito con gioia quando l’altra meraviglia le ha annunciato di aver trovato la morosa, ma che questo sarebbe stato un bene, perché, abitando lei al nord, si sarebbero potuti vedere spesso. No limits.

Lacrime amare

Cortile, esterno scuola. Una ragazzina è in lacrime tra le braccia delle compagne.

RiL: Buahhhhh, perché – sob - mi ha detto – sighhhh - cosììììììì…

C1: Ma cosa gli hai detto tu?

RiL: Che –sob - non aveva - sigh - abbastanza tempo per meeee… E che non lo vedevo maiiiii… E che se preferisce – sighsobsigh - andare a giocare a calcio, me lo deve direeeeeee… Buuuuuuuhhhh…

C2: E cosa ha fatto lui?

RiL: Mi ha mollataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh…

Possibilità di diventare derelitte: scarsa. Manca la strategia. La fanciulla probabilmente aderirà alla categoria «Spaccacazzi per partito preso». La derelitta non vieta il pallone o gli incontri con gli amici: finge di uscire anche lei e di essere molto impegnata, o massimo massimo soffre in silenzio. Scuote i capelli. Se esasperata tenta la via alternativa, proponendo «qualcosa di più divertente della partita»… Se la meraviglia abbocca, si ottengono due piccioni con una fava. Se non abbocca, c’è sempre l’opzione «appendersi al Nettuno». Ma il tutto in rigoroso silenzio. Fino a che la pazienza regge. Poi si passa al boicottaggio dell’auto, del motorino, del pallone di calcio stesso. I supplizi corporali sono l’ultima risorsa: ci si rovina le unghie.


(To be continued…)

13 commenti:

rompina ha detto...

approvo in toto...specie per l'ultima categoria, mai spaccare i cogl...aehm, le scatole, fingersi (meglio tenersi) impegnatissime, millantare seratone in discoteca tra sole donne (che ispirano preda di altri maschi famelici...per cui gelosia, indi interesse...indotto, ma pur sempre interesse), indifferenza indifferenza indifferenza.
buttare li' un vago tentativo di seduzione, se abbocca, d'accordissimo, si prendono due piccioni con una fava. ma va bene anche uno... ;oD

Lillo ha detto...

Ma, come sempre, la cosa fondamentale in ogni occasione è SCUOTERE I CAPELLI.

Ahh, mi sento già meglio.

-L.

Baol ha detto...

Amica mia...i giovani d'oggi sono spacciati O____o

LA CONIGLIA ha detto...

Aiuto le rompiballe sono tremende. Il coniglio è capace di dirmi che gli rompo i maroni con uscite da femmina se alla terza sera di fila che va a giocare a calcetto provo a dirgli se dopo la partita ci vediamo per un salutino...Ah gli uomini!!! (per fortuna che ho ripreso la palestra e gli rendo pan per focaccia!!!!muahuahuahuahaua!!!)

Master of Fouls ha detto...

l'importante è però...SCUOTERE I CAPELLI....devo ancora capire che messaggio subliminale si celi deitro lo scuotimento...

MoF

Master of Fouls ha detto...

occavoli...ho detto la stessa cosa di Lillo...mmm...mi devo preoccupare?

MoF

rompina ha detto...

Rimarrete nel dubbio...il messaggio subliminale celato dietro questo semplice, seppur fondamentale, gesto e' una delle poche armi segrete che abbiamo a nostra disposizione...:oD

Q.I.-QUEENICE ha detto...

ahhhhh i capelli....
MOF non va mica bene che parli il LILLESE sai?!

Lillo ha detto...

@ ICE & MOF: occhio, gente, che la Maschera Rossa è sempre in agguato.

Isabel Green ha detto...

approvo in pieno!cerca di salvarle almeno tu da diventare spaccacazzi! ;)

berso ha detto...

copio e incollo....
"ieri sera ho mAssaggiato con..."
intendevi mEssaggiato o mAssaggiato?
perchè mi chiedevo come si faccia ad assaggiare col telefono...misteri del bluthoot?

Pink Panther ha detto...

Il mio bimbo invece ha già una fidanzatina.. addirittura gli ha mandato un bigliettino segreto (ma che hanno letto tutti; lui era così estasiato che non conteneva l'emozione) con scritto "Vero che ogni mattina passerai da me e mi darai un bacino?". Che tenera :)

Però prima di fare un passo, bisogna farsi desiderare. Altrimenti gli uomini prendono il vizio (e pure il pelo).

morail ha detto...

assolutamente fantastico!!!

però avete affrontanto l'argomento "la donna in branco e il figo da solo"....bisognerebbe anche saltare la siepe e vedere come si sta dall'altra parte :D