giovedì 6 marzo 2008

Ricordando ...

Dice il saggio: “quando sei in crisi non farti male da sola … imbecilla (in quanto femmina)!"

Ieri sera ho partecipato ad un gioco divertentissimo “cerca la canottierina da palestra che tanto ti piace ma che è misteriosamente sparita” e quindi ho praticamente smontato un armadio alla ricerca dello straccetto di stoffa rosa. Dopo un’oretta e parecchie imprecazioni ho scoperto che la maglietta non era dove la stavo cercando ma era sotto un cumulo di asciugamani da stirare … ma questo, ovviamente, soltanto dopo aver visto lei. La scatola dei ricordi.
Una sorta di scrigno dove sono racchiusi un sacco di piccole cose. Oggetti a prima vista insignificanti … lettere, pezzi di carta stropicciati, biglietti di concerti, di viaggi, scontrini, foto, un fiore secco, disegni, mollettine colorate per i capelli … insomma … una sorta di vaso di pandora. Aprendo la scatola escono, incontrollate, millemila emozioni.

Questito. La vostra Mafaldina poteva vedere la scatola e passare oltre?
NOOOOOOO!!!

Bravi … in preda ad un momento di autolesionismo puro ho preso il mio piccolo scrigno, mi sono seduta sul letto e l’ho aperto… dando via al festival dei flashback.
Voli pindarici della memoria.

Dopo un’ora di risate di gusto per episodi dimenticati e assolutamente piacevoli, lacrime silenziose per qualcuno che non c’è più, occhi chiusi concentrati a ricordare un profumo, rabbia pura leggendo delle parole ingiuste e crudeli, sorrisi dolci per parole scritte e mai “confessate” … mi sono costretta a chiudere il coperchio e rimettere tutto nell’amadio.
In fondo alla scatola ci sono le cose più “pesanti”, quelle che adesso sono innocue, che non mi provocano più dolore ma che mi fanno capire, ogni volta, quanto ho sbagliato a valutare delle persone, quanto, l’amore e l’affetto che provavo per loro mi hanno resa cieca, sorda e stupidamente irrazionale … tanto da permettere loro di ferirmi …
Ma qui si parla di passato giurassico. La derelitta doveva ancora “nascere”.

Ora la cinic woman non permetterebbe a nessuno mai di ferirla in quel modo, o almeno, venderebbe cara la pelle … ovviamente, morendo dentro pur di non far vedere di soffrire … ed esorcizzando il tutto … facendo cosa????
Tutti in coro… SCUOTENDO I CAPELLI …

… anzi, ora che ci penso … devo andare dalla parrucchiera!


La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e
come la si ricorda per raccontarla. (Gabriel Garcia Marquez)

17 commenti:

Fragola ha detto...

ciao mafaldina!
in casa fruittelle si è svolta una votazione per l'assegnazione di un premio...
Risultato: 2 astenute e due voti per....LE DERELITEEEE!!!

http://barret.altervista.org/_altervista_ht/oscar.jpg
Ora devi premiare altri (massimo dieci) blog che ti "emozionano".

baci e non diventarmi troppo nostalgica!

LA CONIGLIA ha detto...

come ti capisco...ah come ti capisco...

bdp ha detto...

che bella la scatola dei ricordi...io sono troppo disordinata per averne una.. i miei ricordi sono sparsi un po' ovunque nella mia camera, nei cassetti, nell'armadio, in ogni posto dove si possano infilare..e quando, per caso, mi capita di trovarne uno, mi fermo a ripensare al momento particolare a cui è legato, dimenticandomi di tutto il resto. sono capace di perdere ORE intere a ripercorrere con la memoria tutti quei ricordi, che nonostante i millemila (ti copio!) anni passati sono ancora lì, indelebili e forti.. ovvio che quelli belli li ricordo con più piacere :) ma non mi pesano nemmeno quelli brutti, perchè penso che in fondo mi hanno aiutato a crescere e a cambiare
(ehm...chiudo qui prima che mi venga un attacco di malinconoia acuta...)

bacio ^____^

Anonimo ha detto...

...ma siamo davvero capaci, ora più di allora di difenderci? Davvero ora basta scuotere i capelli...? (i miei sono lunghi e neri e gli okki sono verdi, ma sono altrettanto derelitta!!!).
Ma ieri sera mi sono presa anke io la mia dose: Pretty Women, megasakketto di patatine, coca light, 2 fette biscottate con tonnellate di nutella ma giusto perkè il Sig. Nutella è il + ricco d'Italia!
Baci
Takkiaspillo

rompina ha detto...

Mafy Mafy...ora ti faccio la predica...fuggi alla scatola dei ricordi! Capisco quando le cose si trovano per caso, dimenticate in qualche borsa, in qualche posto...ma cosi' ti fai del male da sola!!!
Basta la nostra mente a tenerci il cuore legato a chi non lo merita...

Ora invece ti dico: ah! quanto ti capisco!!! l'ho fatto pure io...tempo fa...ma poi sono stata cosi' male che mi sono giurata di non rifarlo piu'...

°giulietto° ha detto...

Io conservo soltanto le numeroso lettere della mia ragazza. Avevo una sorta di scrigno, ricavato da una confezione di un processore Pentium IV, in cui conservavo alcuni ricordi. Mi ricordo una foto che feci alla macchinetta con una mia ex, una pagina del suo diario in cui scriveva quanto si sentiva per certi versi impaurita da me, che ero il suo primo amore, poi una cartolina di una mia ammiratrice segreta che a tutt'oggi non so chi sia e altro ancora.
Buttato via! :-) Quando facevo le pulizie della stanza e risistemavo un po' le cose le buttavo ed ora ho soltanto quello.
Vabbè che sono un maschiaccio e non posso capire te che sei così sensibile, però un po' mi dispiace.

stoneeaten ha detto...

sarà che ho raggiunto un punto di derelittimismo più elevato del tuo...sarà che sarò diventato ancora più cinico di te...
però io lo scatolone dei ricordi ultimamente l'ho aperto in continuazione: sai, per il traslocco! Avevo "pezzi" di ricordi un pò dovunque...cassetti, scatole, scatolette, foto, vecchi portafogli. Ho pensato di radunare tutto in un unico immenso contenitore.
Francamente mi sono divertito a riguardare tutta la mia vita attraverso oggetti, oggettini, fogli e foglietti.
Qualunque cosa io abbia trovato lì dentro, era un pezzo di me: sono orgoglione dei miei ricordi, belli e brutti, leggeri e pesanti (cmq passati)... perchè sono quelli che mi fanno "essere" oggi.
Buona vita... magari con scatola di cioccolatini da oggi!

il paul ha detto...

Come ti capisco! Io non ho una scatola, ho una borsa di una gioielleria, il primo SUO regalo...
E' lì sulla scrivania che mi guarda ogni giorno ma non riesco a frugarci in mezzo...allo stesso modo però non me ne separerò mai, troppi bei ricordi e troppe vivide emozioni!
Anche se fanno soffrire è fondamentale avere dei ricordi: perchè una persona senza passato è come un albero senza radici, non può esistere!
Bye bye!

Mat ha detto...

cinic woman!!

piacere cinic man!

ma da tempo immemore...forse ero al liceo la volta che decisi di non star dietro alle persone e, se necessario, mandarle al diavolo..

anni e anni di allenamenti hanno forgiato Cinic man!

Adamo ha detto...

Hai usato delle parole stupende per definire quello che si prova quando si pensa ai ricordi...e come dico nel mio profilo:"Io non posso rinunciare ai ricordi...tristi o belli che siano...segnano il nostro passato e definiscono il nostro futuro".
I ricordi servono per rivivere momenti...ma servono...sara' che io sono uno che rimango troppo attaccato al passato...ma non riesco a farne a meno...
Anchio li tengo sparsi per camera...e ogni volta che la pulisco ne trovo sempre uno nuovo...ma non riesco a separarmene...sarebbe come buttare via una parte della mia vita!!!Bacio

ariannuccia ha detto...

Ah, Mafy... forse sarà un modo di fare di noi donne,ma nel tuo racconto mi sono troppo rivista. però la scatola dei ricordi è sempre qualcosa di toccante...nel bene e nel male, come dici tu...il fatto è che quando poi la rimetti chiusa al suo posto ti rimangono impressi quelli più amari di ricordi..per lo meno, a me accade cosi..quei ricordi che sanno un pò di rimpianto. e ti senti avvolta da un alone gigantesco di malinconia! io, potendo, la apro il meno possibile!!
:-)

Scorpio79 ha detto...

Io non ho una scatola dei ricordi, tuttavia ho una memoria di ferro quindi ho sempre tanti ricordi del passato. Belli o brutti che siano. Se mi siedo a pensare e a ricordare non riesco poi a trattenere le lacrime, il tempo scivola via senza ch'io me ne renda conto. E quando ci penso, ormai è troppo tardi. Su con la vita, e pensa che davanti a te c'è ancora tutta una vita da vivere e da gustare... Ciao Scorpio79

emy insalatissime ha detto...

la primavera anzichè risvegliare i sensi porta i ricordi?? non lo sapevo! sembra 1 virus di sti giorni..proprio 2 post fa ho scritto la stessa cosa..mah io attendo cmq sempre la sferzante novità che forse è sempre meglio dei minestroni riscaldati!! forse...

LoStupido ha detto...

mmmmafalda, vedo che ultimamente hai scritto solo te. immagino che l'altra abbia molto da fare...
vedi come funziona:
noi per scrivere dobbiamo star male, o almeno poco bene. la creatività si tromba il dolore, è una coppia perfetta. van sempre insieme.
quindi gioisci dell'essere un po sfortunatella in questo periodo. quella dei vecchi che trombano m'ha fatto morire.
rallegrati del fatto che ti capitino tante sfighe per far ridere la gente, per rendere felici gli altri. sei una santa.
e mi sa anche io... :D

Tomas ha detto...

la frase di Marquez è perfetta...niente da dire purtroppo !

Mafalda ha detto...

@fragola: ma graaaaaazie!!!! che carine! Ricambio i baci ...

@francy: ehhh ... lo so che mi capisci! Ma tanto noi, assieme alla stegaccia, abbatteremo il pianeta porco bastardo ... che ce ne frega???

@bdp: no, no ... niente attacco di nostalgia acuta! :-)

@takkiaspillo: hai ragione, scuotere i capelli non basta. Ma aiuta ... anche la nutella aiuta, e mooooolto! (soprattutto il signor ferrero!)

@rompina: non sgridarmi, sai??? :-) baciiii

@giulietto: non sarei mai capace di gettare la scatola dei ricordi. Ne raccoglie taaanti di bellissimi. E anche quelli brutti e dolorosi ... beh ... non sarei mai capace di gettarli!

@stoneaten: nooo ... derelitto anche tu??? Accipicchia ... ma quì il club si allarga a macchia d'olio. Beh, se sei orgoglione del tuo passato sei già ad un ottimo punto! Baci

@il paul: concordo pienamente. Senza passato è impossibile avere un futuro.

@mat: un po' si sano cinismo non può che far bene! ... piacere "collega"!

@adamo: uhhh neanch'io getterei mai un ricordo ... anche perchè, ammettiamolo, gli oggetti aiutano la memoria ... ma una persona, un avvenimento, un sentimento significativi (per belli o brutti che siano) rimangono indelebili a prescindere esista qualcosa di tangibile legato a loro.

@arianuccia: anch'io la apro il meno possibile ... ma quando mi avvicino ha un potere ipnotico che mi avvicina a lei ... :-)

@scorpio: certo che davanti abbiamo una vita ancora da gustare (e quì un rito scaramantico ci sta tutto) ... ma ogni tanto è quasi inevitabile girarsi indietro!

@emy: assolutamente meglio le novità del minestrone riscaldato! Senza ombra di dubbio! ... ultimanete i nostri destini sono simili ... l'insonnia, i medici bizzarri, la scatola dei ricordi ... speriamo ci siano presto cose belle da vivere e raccontare! bacio

@jury: ahhh vedi, mi hai illuminata! ... la mia è un'attività sociale. Lo faccio per donare un sorriso agli altri.
Sti cazzi (e scusa il francesismo ... anzi no che i francesi non esistono e quindi nemmeno i francesismi)
mah ... io sinceramente non è che ci tengo proprio tantissimissimissimo ad essere santa ...
... un po' peccatrice non si può??? no???

@tomas: frase perfetta ... già ... nulla da dire!

Baol ha detto...

Quindi quel krapfen che hai pagato 2000 euro è in fondo alla scatola...capisco :D