martedì 10 febbraio 2009

Pavimento pelvico

Ieri io e la Mafy siamo andate come sempre in palestra. Il povero Pinocchio era mezzo malato e ha quindi dirottato la nostra lezione di yoga/pilates/artimarziali/faticaboia in una seduta di ginnastica posturale: «Così vi raddrizzate ed equilibrate bene i muscoli». E sia.
Dopo cinque minuti di tira qua e gira là, l’uomo ci ha fatto una domanda a bruciapelo: «Voi sapete cos’è il pavimento pelvico?». Callista: «No, perché non lo usiamo mai.». Mafalda: «Io ci ho messo il parquet l’altro giorno: peccato che nessuno lo lucidi mai». Pinocchio ha sorvolato e ha aggiunto: «Adesso vi insegno a tonificarlo».
La nostra obiezione è partita immediatamente e suonava un po’ come un «ma insegnaci a tonificare le chiappe che almeno quelle si vedono…», solo più sottile. Ma Pinocchio era implacabile e per convincerci ha iniziato un’agghiacciante narrazione: «Ieri è venuta da me a lezione una ragazza di trent’anni con un problema: ogni volta che tossisce si fa un po’ di pipì addosso. È un problema molto diffuso dopo una certa età, ma spesso anche prima dei quaranta».
Inutile dire che le derelitte, terrorizzate dall’eventualità, hanno iniziato a tonificare immediatamente: con tutta la tisana che bevono e considerando che ultimamente in quanto a tosse stanno peggio della signora delle Camelie, meglio prevenire che allagarsi gli stivali, che costano pure.
Gli unici due uomini del corso, invece, hanno continuato a schernire: finché Pinocchio non ha trovato il modo per convincerli: «Per noi maschietti, invece, un pavimento pelvico tonico serve per non far cadere la prostata». Meglio delle palle, diremmo noi. Ma evidentemente lo spauracchio di un esame per controllare lo stato della ghiandola (e se non sapete come si fa, chiedete a Stefano d’Orazio dei Pooh che lo ha raccontato in TV davanti a un paio di milioni di spettatori) ha convinto anche loro. Tempo dieci secondi ed eravamo tutti a far finta di trattenere la pipì nelle posizioni più assurde.
E ora i più esperti tra i nostri lettori ci diranno che i suddetti esercizi aiutino anche la donna nel raggiungimento del piacere sessuale, e che siano quindi doppiamente utili. Il fatto che noi abbiamo come scopo solo quello di non farci la pipì nelle mutande tra qualche anno la dice lunga su tante cose.
E ora scusate, dobbiamo versare due lacrimucce di disperazione.

9 commenti:

takkiaspillo ha detto...

...il commento a questo post ve lo faccio in privato ! :-))
comunque un buon riscaldamento per "pavimento pelvico" serve anche per pancia piatta e glutei sodi, sì,sì,sì!

samy ha detto...

Meravigliosamente esilaranti ...come sempre!!! :-) Grazie per le risate!!

Lady Cocca ha detto...

ah, quanto mi mancano le lezioni di controllo della postura del sabato mattina!! :(

LA CONIGLIA ha detto...

trattenere la pipì serve a qualcosa? Va beh inizio ad allenarmi...

P.S.
oggi vi ho dedicato il post :)

lindöz ha detto...

Questa poi...

la volpe ha detto...

Effetivamente impegnarsi in esercizi per evitare un inevitabile tracollo non è molto stimolante!!
Ma questo alle derelitte non potrà mai accedere.
Rimarrete sempre giovani, belle e bionde...
baci
la volpe

FrancescaV ha detto...

eheheheh divertentissimo ;-)

Lillo ha detto...

Ah serve anche per la prostata?

Anonimo ha detto...

ma ciao! sono nuova e devo dire che siete davvero notevoli! complimenti, molto esilaranti e colte. cmq brutte notizie ragazze, dopo i 40, un parto e l'influenza sono 15 gg che mi scappa ad ogni colpo di tosse, non è una leggenda. voglio gli esercizi per il pavimento pelvicoooooooo