giovedì 24 maggio 2007

Pucci pucci...

Visto che ormai la mia compagna di blog ha ufficialmente dichiarato il «blocco della scrittrice», anche oggi vi dovrete sobbarcare le farneticazioni della sottoscritta, alias Callista… Ma siccome sto raschiando pure io il fondo del barile, tra poco sarò costretta a raccontarvi di quante volte al giorno mi lavo i denti, o che profumo uso, o che numero di scarpe porto. Per oggi vi va ancora di lusso, ma l’autonomia è limitata. Quindi, Mafalda, vedi di sbloccarti: e se non ci riesci, prova con le prugne.

Qualche giorno fa chiaccheravo con mammà riguardo ai miei amori passati: e ho verificato che ognuno dei fortunati esseri relazionatosi con me, seppur benvoluto, veniva rievocato da mamma con un orrendo nomignolo («Ah, e ti ricordi Tizio?» «Uhhh, el peloson…», e via dicendo). Per voi, quindi, amici di blog, uno spaccato di vita in casa derelitta. È proprio vero: tale mamma, tale figlia…

El peloson (il pelosone): trattasi di Mister Pezzettino, che aveva le gambe piuttosto villose. Sul resto non posso confermare o smentire, essendo che di lui non ho visto altro che gli arti inferiori scoperti…

L’anarchico: ovvero l’ alternativo, politicamente schierato a sinistra, frequentatore di centri sociali ecc. ecc. Detto anche “quel che l’empizza su foghetti” (ossia, quello che accende fuocherelli) data la sua passione per gli incensi (che ovviamente all’epoca avevo adottato e con cui appestavo casa).

El slonghignon (quello alto alto): transizione tra l’anarchico e il successivo. Poco significativo.

El ‘tacapani (l’attaccapanni): prima vera sofferenza d’amore della sottoscritta, terza liceo. Detto così da mammà perché era alto, magro e vagamente ingobbito. Ma mi piaceva da morire.

El teron: facilmente comprensibile, no? Siciliano trapiantato in Trentino.

Quel pien de recini (quello pieno di orecchini): ahhh… Lui era bellissimo, moro, occhi neri, capelli rasati, ed essendo batterista di metal, portava diversi cerchietti d’oro alle orecchie. “Vara che se ven zo en fulmine, el ghe la zonta” (ossia, “guarda che se cade un fulmine, rischia la morte…”).

El nano: si tratta del mio moroso storico, che non brillava particolarmente per altezza. Detto anche “l’ammutinato”, per via dell’improvviso e repentino cambio di atteggiamento nei miei confronti.

Quel bel figo: er bistecca (eh, io e mamma abbiamo gli stessi gusti…)

Tralascio per dignità il modo in cui è impietosamente definito LUI: ma se dovesse andare a finire male, giuro che lo pubblico a caratteri cubitali.

E voi? Quali scheletri nell’armadio tenete? Nomignoli, soprannomi, orrori vari: fate outing con le derelitte. Che altrimenti viene il blocco pure a voi.

13 commenti:

Mafalda ha detto...

Mafalda si dichiara l'ammutinata del blog. (si, si ... ammutinata pure io)
Troppo menosa, in questi giorni, per scrivere ... rischierei di indurre tutti al suicidio di massa.
E sarebbe, francamente, poco carino!
Ma da brava derelitta sorrido e scuoto i capelli (cazz ... oggi ho la coda di cavallo, non mi viene benissimo!) :-)

Quel che empiza fogheti è meraviglioso ... la tua mamma è fantastica!!!!

Luca ha detto...

Nomignoli non me ne vengono in mente... ho messo tutto nel dimenticatoio.
Però mi ricordo di una tizia che mi stava letteralmente sugli zebedei (grazie Callista per avermi spiegato), proprio non riuscivo a digerirla infatti la sopportavo così poco che non l'ho mai presentata ad amici/conoscenti. Per fortuna è partita per le vacanze ad agosto (io ero rimasto a casa per studiare... sessione di settembre) il giorno stesso che è tornata sono andato da lei è l'ho mandata dove meritava... scendendo dalla macchina ha sbattuto così forte la portiera che per poco veniva giù il vetro. In quel momento non so cosa mi abbia trattenuto dal non ucciderla (però posso dire di aver salvato una vita). Comunque ho messo la prima e mi sono lasciato la storia alle spalle...
Direte, cosa c'entra con i nomignoli? non lo so, però mi è venuto in mente questo aneddoto.

Ps. Mafalda potresti fare un report sulla serata di ieri sera...

Denì ha detto...

Casper forever...

scrittricexcasore ha detto...

non so come mia madre abbia soprannominato i mmiei ex...proverò a sentire...di solito era mia nonna che affibiava i nomignoli proverò ad interperlarla da lassù chissà che in sogno non arrivino delle novità...saluti e mafalda aiuta questa povera ragazza...sbloccati oltre le prugne anche l'acqua calda fa miracoli...a parte gli scherzi un grande bacio a tutte e due...:-)

LA CONIGLIA ha detto...

Allora il coniglio mia mamma lo chiama orsetto(perchè è un pò chiuso) e mio padre mi chiede come sta amore, perchè sente me che lo chiamo così :) altri fidanzati?
i mei non li hanno conosciuti,ma c'era uno spasimante che si è fatto notare, soprannome 'lo strano'!!!

Tomas ha detto...

Fortunatamente son esentato dai nomignoli dati da mammà...
Non gliene ho presentata manco una !
Spero di reggere ancora per molto...
:-DDDD
Splendida questa frase :

"Vara che se ven zo en fulmine, el ghe la zonta"

Arwen ha detto...

I soprannomi in trentino sono veramente belli..sto cominciando a rivalutare il nostro dialetto!!
baci

Miranda ha detto...

Umpf, io non ho soprannomi carini per gli ex... al massimo "spiderman" tutti gli altri sono "il verme"/"il patetico"/"il tappetino" e cose così... XD però con le amiche ne avevamo dato uno a tutti quelli che ci giravano attorno o piacevano a noi.. tipo cipollino, cicciobello, el matador :°D, mortadella, pretty woman, ravanello... ehhhh, che risate, sìsì!!XDDDD

Marci ha detto...

Sentite .. mi avete provocato, e io rispondo. Cioé risponde la mamma di Marci. Premetto che mia madre non si è mai immischiata nelle mie faccende amorose e quindi di nomignoli per le mie ex non ne ha mai coniati. Ma per la prima fidanza storica, sì! C'era poco da fare: le stava clamorosamente sul caz**, anche se non mi ha mai fatto delle storie. Quando la mollai, fu felicissima e esordì con "Ce l'hai fatta a mollarla quell brutta fi** marcia! Noblesse Oblige!

Marci ha detto...

Dimenticavo...
Pronto!? Pronto!? Uomo-derelitto chiama le derelitte per eccellenza, le top della derelizione, il non-plus-ultra dell'abbandono .. sì, sì, va bene, va bene: la pianto. Urge aiuto! Sul mio blog potete trovare un linkino al concorso di Charisma2007. Passatevi una mano sulla coscienza, voi che siete derelitte come me, e per una volta siamo tutti solidali e VOTAME! altrimenti "ahcomesoffro" diventerà anche il mio motto mattutino. Chiaramente a Natale ceste regalo saranno elargite a tutti coloro che avranno votato con giudizio! VOTAME!

Acca75 ha detto...

Nooooo!!! Non ci credo!!! La maffy col blocco dello scrittore. Vi conosco da poco ma mi sembra impossibile...

Che sia l'Ammore? E che tra poco troviamo un nuovo blog "Sole, cuore, ammore"???

Callista, dai! Fa' qualcosa!!!

;-)
Acca

musa capricciosa ha detto...

Annovero tra i più divertenti:

* lo scatarratore (Me lo perdonate? Ero in prima liceo! Comunque, trattavasi di un ragazzo sputacchiante cose verdastre)

*il conte eiacula (no comment! Trattavasi di un barone vero, che possiede una nota azienda vinicola, con serie difficoltà...precoci)

*il Gran Cervo (no comment: cornutissimo!!!)

Ma voi siete meglio. Non ci riesco ad essere derelitta come voi, UFFA!

Callista ha detto...

Ma che meraviglia... Vedo che siamo in buona compagnia!
Come vedete, ho purgato la Mafy: speriamo che la stipsi scrittoria sia definitivamente scongiurata...
Baci a tutti