giovedì 10 luglio 2008

Dimmi cosa hai fatto con il greco sulla spiaggia...

Mafalda e Callista a cena insieme.

M: Allora, amica, confessa, dai:cosa hai combinato a Creta? Non vorrai mica farmi credere quello che hai scritto sul blog…

C: …

M: Senti, sei tornata col collo incriccato. È quello che succede a scopare in spiaggia, no? Sei scomoda, sulla sabbia, c'è umidità…

C: Ehm, in realtà credo sia stata l’aria condizionata…

M: Ma no, fai pena. E l’accenno di cistite?

C: In aeroporto c’erano 14 gradi…

M: E quell’ematoma sul fianco cos’è? Il segno di una mano focosa che ti ha preso per la vita?

C: No. Ho sbattuto contro una canoa.

M: Ma…

C: Ti anticipo io: no, questi segni non sono escoriazioni d’amore. Questo me lo sono fatta sui sassi della spiaggia, questo girandomi sul lettino, questo sbattendo nel gradino.

M: E poi parli male dei tuoi? Tzè… Ma cosa sei andata in vacanza a fare?

C: A riposare! Ero stanca…

M: Hai imparato qualcosa in greco, almeno?

C: Sì.

M: Ah, bene: come si dice «come stai»?

C: Non lo so.

M: Come non lo sai? E cosa sai, allora?

C: Come si dice «ciao».

M: E come si dice?

C: Jassau!

M: Salute!

C: No, «jassau» vuol dire «ciao».

M: Che lingua strana… E «buongiorno»?

C: Kalimera.

M: La sorella di Calimero, no? La pulcina piccola e nera?

C: Esatto!

M: E poi sentiamo, luminare delle lingue, cosa hai imparato?

C: Acqua, che si dice «nero» e osteria, che si dice «taberna».

M: Ahhhppperòòòò…

C: Poi so dire grazie e prego: «efcharistos» e «parakalo».

M: Attenzione… Se sbagli una vocale sei fregato e diventi un «parakulo».

C: Ma dai, mostra…

M: Però hai imparato cose utili: puoi dire «prego, vorrei dell’acqua in osteria».

C: Non so dire né «vorrei» né «in»…

M: Vabbè, dici «Prego acqua osteria». Il resto lo fai a gesti.

C: Te lo faccio io, il gesto.

M: Amica volgarona...

C: Va' che se mi fai arrabbiare ti ballo il sirtaki, eh...

M: Ho paura, soprattutto visto lo stato delle tue articolazioni. Ti parte una rotula e mi ammazzi. Se ti offro un caffè sotto il Nettuno e facciamo pace?

C: Ok, tu parti, che io ti zoppico dietro...

8 commenti:

Pupottina ha detto...

anche io ho il collo incriccato per l'aria condizionata, nemmeno io serate focose in spiaggia....
ciao e Kalimera

Baol ha detto...

Quindi si spera in settembre? :P

Lillo ha detto...

A me non la raccontate giusta.

Ma poi no, siete troppo belle e bionde per mentire...

Bacio.

-L.

Donna Cannone ha detto...

hmmmmmmmmmmmmm, ma che sfiga!
Ho imparato di più io in greco col tovagliolo del ristorante (greco) di Innsbruck....

Sole d'autunno ha detto...

Hai imparato sempre e comunque più di me che sono riuscita a memorizzare solo Kalimera e Kalispera.
Buongiorno e buonasera.
Ok, me ne vado.. ;-)

Fragola ha detto...

il mio primo fidanzatino era greco!! avevo 14 anni...
Non ho imparato una parola. Non era un rapporto basato sul dialogo, in effetti...

berso ha detto...

Kalimera?
so strani sti greci.
nnè mica che invece del sirtaki hai ballato sir tuka tuka tuuuukaaaa.

bdp ha detto...

no comment sul male al collo da aria condizionata che ormai mi viene un giorno sì e uno no :-/
cmq riguardo al greco.....io le uniche 3 parole che mi ricordo da rodi sono kalimera, kalispera e.......IAMAS! (indovinate un po' che cosa significa? :D )

ps: c'è un premio per voi!