giovedì 13 novembre 2008

Tutta colpa dei film

L’altro giorno stavo meditando sulla mia condizione di derelitta.
Stavo pensando a tutti i fattori che mi hanno portato ad essere degna di portare, orgogliosamente, cotanto titolo.
Una storia d’amore finita male, l’incontro deleterio con la meraviglia, la successiva frequentazione di uomini balordi … è vero, sono tutti fattori importanti ma … deve esserci un motivo profondo alla base di tutto.
Poi … trac … l’illuminazione.
In tv stavano trasmettendo, per la milleduecentottantatreesima volta, il film Ghost.

Pensiamoci. Se una ragazza durante gli anni importantissimi, a livello sentimentalmente formativo, viene a contatto con pellicole del genere ha il futuro segnato; sono bombe a orologeria pronte ad esplodere nel cuoricino di giovani fanciulle destinate ad una vita di sofferenze.

Proviamo ad analizzare Ghost.
La storia la sappiamo tutti. Lui muore. Incontra per caso una medium in grado di sentirlo. Così tenta in tutti i modi di salvare la sua amata cercando disperatamente di proteggerla dal “bruto” (che nel frattempo ci sta provando spudoratamente con lei) che ha organizzato la sua morte.
Allora … già è tanto che uno non ti faccia culo da vivo …questo povero disgraziato si fa in quattro pure da morto e lei ha il coraggio, dopo che lui si fa ammazzare per salvarla da un’aggressione, di smenargliela in largo e in lungo perché lui risponde “idem” al suo, più romantico, “ti amo”.
Senti, mia cara Demi, passi che sei stragnocca, passi che ti sei sposata con quel gran figo di Bruce e poi ti sei accasata con un ragazzo più giovane di te (e chiamati scema) ma ti pare giusto far credere a tutte le ragazze che gli uomini sono pronti a modellare un orribile vaso di creta pur di starti vicina? E hai il coraggio di lamentarti???
Nella vita reale quel vaso sarebbe stato usato per spegnere le sigarette del tuo uomo e dei suoi amici, seduti sul tuo divano, a sgranocchiare schifezze mentre guardano la partita.

Per forza una ragazza cresce traviata.
Non siete convinti?

Prendiamo ad esempio un altro cult di quegli anni: “Ufficiale gentiluomo”.
Ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiii …. Ma ti pare che lui arriva, tutto bello, divisa bianca candida, sorriso a 187 denti, passo sicuro … ti cerca tra decine di colleghe invidiose e ti porta via prendendoti in braccio?
Tu sei pure sudata, spettinata e vestita in maniera imbarazzante …
Non raccontiamoci cazzate.
Ok, sorvoliamo sul fatto che se uno si facesse tutto il salone con me in braccio sarebbe a rischio ernia ... è un dettaglio!
Nella realtà è già tanto se uno sa che lavoro fai.
Se si ricorda in quale palazzo lavori puoi anche accendere un cero.
Se ti fa recapitare un fiore per il tuo compleanno puoi anche smettere di insultare pesantemente il pianeta porco bastardo …

Ora pensate ad una ragazzina giovane e innocente (io) che vede queste scene meravigliose di romanticismo e amore … ovvio che cresce con l’idea che gli uomini sono tutti principi azzurri …
Volete un altro esempio?

Ok, prendiamo il film menoso per eccellenza: Dirty dancing.
Lei, ragazzina diciasettene e pure un pochino bruttarella, arriva in questo villaggio dove l’animatore più figo di tutti non solo si interessa a lei (che già sarebbe un miracolo) noooo … si innamora perdutamente e lotta contro tutti pur di difendere il loro amore.
Ora, parliamoci chiaramente.
Ma quanto maiiiii??? A chi è che succede una cosa del genere? Antonellina Clerici esclusa?
Ohhh … noi ci siamo state nel villaggio turistico e ci siamo pure prese una tranvata clamorosa per le due meraviglie … ma di grandi amori, incontri romantici e tutto l’ambaradan che ne consegue … nemmeno l’ombra.

Ora … mi credete che è tutta colpa dei film?
A forza di vedere tutto questo “miele” una cresce con l’idea del grande amore, della storia romantica, del principe, del cavallo bianco…

Noooo … errore gravissimo. Nella vita bisogna essere concreti, cinici e con i piedi per terra.

I grandi amori? Non esistono
Storie romantiche? Ma quando mai
Il principe? Macchè … tutti estinti
Cavalli bianchi? Sia maiiii che poi mi fanno la cacca in cortile

… e ora scusate ... ho un impegno.
Devo correre in edicola che è uscito l’ultimo libro Harmony.

… sob …

11 commenti:

MaBe ha detto...

ecco...
proprio di questo parlavamo l'altro giorno..
maledetto dirtydancing.
che noi dagli uomini ci aspettiamo chissacché e ogni volta... palate!
mah.
disilludiamoci.

Fra ha detto...

C'è stato un periodo della mia vita in cui guardavo Dirty dANCING TUTTI i giorni anche due volte per un totale di 118 visioni! Perforza poi uno a 26 anni è depresso ;P
Anche se lo devo ammettere, io il mio patrick l'ho veramente incontrato
Un bacio
Fra

Franz ha detto...

Per fortuna è arrivato Sherk, almeno sono due orchi e la loro storia d'amore è più verosimile di Ghost.

la voce della verità ha detto...

I tempi son cambiati..
I film ora parlano di donne che hanno la vagina coi denti (Denti, appunto) e di giovani tredicenni che addescano pedofili in internet spacciandosi per vittime per poi... non te lo dico sennò te lo rovino, ma guardati "Hard Candy"!

Anonimo ha detto...

... basta che la smetti di ragionare con gli ormoni e, quando meno te lo aspetti, quello che cercavi sta arrivando...

uovofritto ha detto...

Bellissimo. Solo che, hem...come ha fatto notare qualcuno...sono film degli anni '80. Oggi non vanno più molto di moda, così come non va tanto di moda andare a fare un provino per una esclusiva scuola di danza vestita come una proletaria che per sbarcare il lunario lavora in una fonderia (anche perché tutte le fonderie le hanno spostate in Cina).
Anyway, è vero: è sempre, tutta colpa dei film, e come cantava Guccini (uuuuuuh! Guccini!!! Preistocene!), "quante balle si ha in testa a quell'età..." (da canticchiare con la "r" moscia).

lindöz ha detto...

Dimentichi il + importante. Il tempo delle mele, non puoi tralasciarlo.

LA CONIGLIA ha detto...

e poi mentre tu romanticamente lo abbracci sperando in una frase significativa, mentre guardate il panirama madrileno lui mormora: amore... e io:si? lui mi guarda intensamente e dice: si, ho proprio deciso... e io: cosa tesoro?
e lui: c'ho un buco nero nello stomaco, andiamo a mangiare?


Ecco, questo si che è romanticismo! Accidenti a dirty dancing!!!


P.S.
Cally, infatti mi chiedevo che fosse successo, ma ho pensato che non avessi voglia di rispondermi al mio sms di rientro dalla spagna in cui ti chiedevo dettagli e controdettagli all'sms che mi hai mandato mentre ero a madrid!

Chicca ha detto...

beh, in effetti, l'uso della calzamaglia mi ha sempre reso perplessa sul Principe Azzurro

CALANTA ha detto...

...e perchè "Guardia del Corpo" con Kevin e la Whitney?

takkiaspillo ha detto...

...e la zoccola Vivian con il principe Edward (Julia&Richard)? dove li mettiamo?!?!
per fortuna che l'ho capito in tempo e le favole le ho raccontate con principi che si trasformano in ranocchi appena li baci (della serie non darla mai!) e principesse che, una volta fidanzate/sposate, si trasformano in cenerentole = pura verità!
speriamo che i risultati si vedano nel tempo... per ora (dita incrociate) sembra funzioni ...e forse una si salva! :-[