venerdì 5 dicembre 2008

biscotti allo zenzero ...

Cari amici vicini e lontani, bentornati alla nostra rubrica «Le ricette di suor Derelitta». Il Natale si avvicina a grandi passi, il mercatino di Trento lavora a pieno ritmo, i profumi delle spezie del vin brulè inebriano le nostre narici: e noi siamo perennemente ubriache. Ciò nonostante, in un raro momento di lucidità, abbiamo deciso di postare per voi la ricetta dei biscottini di pan di zenzero, che noi nordiche donne adoriamo e cuciniamo con infinito amore.

Ingredienti (per due teglie abbondanti di biscotti, quindi pochissimi per la gola delle Derelitte che raddoppiano sempre le dosi)

200 grammi di farina
110 grammi di burro
100 grammi di melassa o, in alternativa, di miele scuro
100 grammi di zucchero di canna
un cucchiaino di zenzero in polvere
un cucchiaino di spezie miste per biscotti tedeschi o, in alternativa, di cannella

Preparazione

C: Amica, prendi il mixer che impastiamo.
M: Che balle, è già Natale. Non ne ho voglia.
C: Daiii, ci sono gli alberi illuminati, le stelle, le palle…
M: Pure io le ho le palle: due. E girano vorticosamente.
C: Non essere maleducata: adesso invoco lo spirito natalizio, che si impossessi di te.
M: Speriamo almeno sia un bell’uomo… Dimmi che cosa devo fare.
C: Butta tutti gli ingredienti nel mixer e via, finché non diventa una bella pasta omogenea.
M: A posto: adesso, come sempre, avvolgo nella pellicola e faccio riposare un po’ la pasta in frigorifero, così poi si stende meglio.
C: Nel frattempo possiamo dedicarci alle nostre attività preferite: il lancio del telefonino silente, la gara di cappio sul tridente del Nettuno, il pattinaggio artistico con la crema sui piedi.
M: Punto mio, sono imbattibile. Il triplo axel con la Nivea è il mio asso nella manica.
C: Bene, mentre io stendo la pasta col matterello a uno spessore di circa 3 mm, tu prepara gli stampini da biscotto. Scegli quelli che preferisci.
M: Le letterine: e ci scrivo «CULOOOOOOO».
C: Non è affatto natalizio come messaggio. Almeno «Auguri».
M: «Auguri per finta»?
C: Va bene: io invece scelgo quelle invernali. Il pupazzo di neve…
M: Madonna se è brutto.
C: Appunto. Allora la renna!
M: Non è un alce?
C: Vabbè, questa bestia cornuta. E pure il cerbiatto.
M: Cosa c’entra col Natale?
C: Non lo so, mi piaceva. Il pino! E pure la stellina.
M: Io prendo l’omino, l’orsetto e la stella cometa.
C: Che bello… Intanto accendi il forno a 200°.
M: Va bene: una volta stampati, posso decorare i biscotti con gli zuccherini colorati?
C: Certo, si deve fare: ma non disegnare il cazzetto all’omino. Che l’anno scorso stavo per portare a scuola i biscottini osè.
M: Ehh, vabbé, un po’ di folclore… Quando il forno è a temperatura, ci si possono infilare le placche su cui avremo appoggiato i biscotti. Non dimenticarti la carta da forno, sennò «se taca su tut».
C: Fatto. Inforniamo e aspettiamo 8 minuti. Non uno in più, mi raccomando: i biscotti usciranno dal forno ancora morbidi, ma diventeranno immediatamente della giusta consistenza una volta raffreddati. In caso contrario, possono essere usati come oggetto contundente contro parenti molesti o come pavimentazione del giardino.
M: Per non sbagliare i tempi, ripeto a voce alta «Ahhhhh, come soffro» per 96 volte. Sono esattamente otto minuti.
C: Ottimo: una volta raffreddati, i biscotti di pan di zenzero sono pronti per essere degustati o regalati. Si possono anche preparare con molto anticipo, perché si conservano a lungo se tenuti in una scatola ben sigillata.
M: Adesso li mangio tutti, così almeno muoio felice.
C: Io metto su una tisanina, per accompagnarli…

E buon pan di zenzero a tutti!

8 commenti:

Fra ha detto...

Siete miticheee!!!
Un bacio e buon fine settimana
Fra

Little Actress ha detto...

Il lancio del telefonino silente è geniale...mi sa che devo cominciare a giocarci anch'io!!

Ale ha detto...

Siete una meraviglia! :)

takkiaspillo ha detto...

no,no,no! volevo farli ma con tutto quel miele, zucchero e burro... il mio -1,5 diventa + 5 alla n. !!!
Però potreste farmene una decina! Vi pago! :-)
Dunque mi sevirebbero: 1 a forma di C, 1 a forma di U, 1 a forma di L, 7 a forma di O ...che poi li invio IO a chi dico IO :-D

Grasssie! ;-)

Grazyana ha detto...

Bella questa ricetta quasi quasi la provo e poi vi faccio sapere...

LA CONIGLIA ha detto...

mmmmmmmmmmmmm desiderio di biscotti, vin brulè e derelitte!!!!

Sole d'autunno ha detto...

Io ci ho provato.. però dopo 6 minuti erano già carbonizzati. Ne ho salvato solo qualcuno della seconda infornata.. :)
Sarà per la prossima volta..

Petit chocolat belge ha detto...

Ah, che voglia di biscotti appena sfornati e una tisana con le mie due derelitte...