mercoledì 10 dicembre 2008

Le abominevoli donne delle nevi

Cari amici di Quark,
nel documentario di oggi vi mostreremo la vita e l’habitat di un animale molto raro della zona alpina: la derelicta nivis. Ne esistono ancora solamente due esemplari!

La derelicta nivis è un mammifero a sangue caldo, anzi, caliente: bipede, tranne in rari casi di quadrupedia dovuti a ubriachezza molesta, posizioni sessuali alternative, sessioni di yoga in palestra, la derelicta nivis mostra una liscissima criniera bionda che scuote spesso. La criniera è l’unica parte pelosa dell’animale: grazie alla natura e all’intervento di un altro mammifero, Saraminchius, la derelicta mostra una scarsicrinita pelle eburnea, occhi azzurri (Derelicta nivis Mafaldi) o verdi (Derelicta nivis Callisti), un fisico morbido ma tonico, piumaggio dai colori sgargianti. Per lo meno durante la bella stagione.
Peccato sia costretta a vivere in un habitat decisamente complicato: la città di Trento e i dintorni, che si trasformano durante l’inverno nel mondo delle nevi, da cui la derelicta prende il nome. Ecco quindi che la nostra bestia si prepara per la stagione rigida: non cade in letargo (anche se le piacerebbe), non si ricopre di strati di adipe per proteggersi dal freddo (anche se sarebbe il suo sogno). Semplicemente si fornisce di singolari e vezzosi berrettini, guanti da maniaco omicida, giacconi imbottiti, scarponcini poco glamour ma portati con classe estrema: e affronta la bufera per procacciarsi il cibo quotidiano.
L’andatura della derelicta nivis durante le abbondanti nevicate è molto curiosa: mette un passo dopo l’altro cercando di mantenersi in piedi o quanto meno di cadere al suolo con dignità, sculetta moderatamente perché non si sa mai che qualcuno la stia guardando, si ferma ogni dieci passi per scuotere via la neve da sotto le suole che fa effetto pattino e emette un curioso verso reiterato: «Ma vaffanculo, tempo del cavolo, porca miseria che freddo, basta neve che mi si smoscia la piega».
Giunta la sera e terminata la giornata di ricerca del cibo, la derelicta si ricovera nel suo nido: soffre molto nel rinunciare alla sua intensa vita sociale (ah ah ah) a causa del tempo infausto, ma si organizza. Durante la stagione delle nevi, infatti, la derelicta si dedica intensivamente al punto croce e realizza corredini per i cuccioli di un’altra specie di femmina alpina, la mater felix, solitamente simbiotica con lei.
Il periodo dell’accoppiamento della derelicta dura tutto l’anno: anche sotto la neve, infatti, la nostra animalessa ha un ormone che sbranerebbe perfino i sassi. E poi vuoi mettere fare all’amore con un bel maschio mentre fuori impazza il tempo più scandaloso del mondo? E poi la neve è così romantica… Ahhhhh (sospiro)!
Ehm, scusate, mi sono fatto prendere dall’enfasi: che dicevamo? Ah, l’accoppiamento…
Ma come sempre tra il dire e il fare c’è di mezzo la meraviglia: infatti le derelictae prediligono per l’atto amoroso una forma particolare di maschio, il cosiddetto homo meravilia. L’homo meravilia è una mina vagante, che si concede con parsimonia estrema (sottospecie stiticus): e sparisce con l’abilità mimetica di un camaleonte. Ecco quindi che d’inverno e d’estate la derelicta è spesso costretta a restare a bocca asciutta e a sprecare inutilmente ovuli destinati a diventare figli bellissimi e affettuosi.
Per questa suo particolare destino, la derelicta è diventata specie protetta dal WWF: se volete fare un opera pia, a Natale adottate una derelicta, specialmente se abitate in paesi caldi e soleggiati. Che se le lasciate a Trento, rischiate di trovarle surgelate come gli spinaci in cubetto.
Dal magico mondo di Quark anche oggi è tutto. A presto!

18 commenti:

La Lunga ha detto...

solo una parola: mitiche!
era da tanto che non ridevo così!

Anonimo ha detto...

Appartenendo alla razza Homo pilosus scoliosus maxime desideravo farti pervenire la mia solidarietà intergenere.
:-D
Questo blog è molto divertente (e tecnicamente scritto come è raro trovarne)

Fra ha detto...

Attenzione che se continuate così rischiate di destare l'inopportuna curiosità di Alberto angela
;D
Un bacio
Fra

Ste ha detto...

Ragazze siete semplicemente grandiose! Anche qui a Milano ha nevicato oggi (ma giusto stamattina, quel che basta per mandare in tilt la città che si prodiga per andare a lavoro/università che preferirebbe decisamente rimanere a letto) e io ho dovuto constatare che le mie scarpe non sono esattamente idonee per la neve ma vabbè.
Tornando a voi, devo ammettere che mi ha preoccupato una frase, quella in cui parlate di ovuli destinati a diventare bambini: segnali di viscerale desiderio di maternità? Mmm
Ste

Grazyana ha detto...

Ragazze se volete vi adotto io...a parte qualche giornata di pioggia (tipo oggi) Catania spicca per il suo clima mite e per le belle giornate invernali inondate dal sole...e se per caso vi viene nostalgia della neve, niente paura vi porto sull'Etna dove le temperature sono di tutt'altro genere.

Callista ha detto...

@la lunga: è la neve che risveglia il nostro humor... ;-)
@anonimo pilosus: grazie della solidarietà. Ricambiamo... E grazie anche per i complimenti!
@Fra: noooo, alberto angela nooooo! ;-)
@ste: vuoi un paio di ricercatissimi scarponcini in goretex pagati due reni? Funzionano benissimo... E no, niente desideri di maternità. Non ancora, almeno!
@Grazyana: abbiamo la valigia pronta. Ci vieni a prendere tu in aeroporto?

Baci baci

Anonimo ha detto...

Ahahahahha...grazie per avermi fatto ridere un pò, visto che oggi avrei voglia di fare un salto nel vuoto piuttosto che studiare!
Miticissime!

Pink Panther

valverde ha detto...

E' sempre un piacere passare da voi e leggervi...ahhh : mi fate sorridere e mi allietate le giornate; forse dovrei pagarvi!;)) Comunque qua a Bo non c'è neve ma un clima orrido: pioggia gelata e smog oppure nebbia vischiosa e smog a oltranza! Cari saluti e grazie ancora, ciao val

gggiorgiooo ha detto...

Abito più a sud di Catania...fino ad una settimana fa lavoravo fuori a maniche corte...oggi un po' di bufera...ma passerà presto....beh...posto per la derelitta con gli occhi verdi l'avrei....o è possibile adottarvi in coppia?
Bellissime....grazie di esserci...oggi siete state splendide...mi avete raddrizzato una giornata completamente storta!
Grazie!!!
'ciotti!!!
:giorgio

Donna Cannone ha detto...

splendida!
devo mettermi a sculettare sulla neve, non ci avevo mai pensato

Piermatteo ha detto...

Esilaranti come sempre! scusate se passo poco ultimamente ma ho parecchio da fare... le scusanti le ho postate ora nel mio blog! Dovrei passare dalle vostre parti i primi di gennaio... chissà che non veda almeno una chioma biona e fluente a passeggio sotto il mettuno... Se gli si rompe un tacco allora magari vedrò anche il pianeta porco bastardo!!! Sarei troppo fortunato!!!

CyberMaster ha detto...

...ma Alberto angela dov'è?

VIPERA ha detto...

Eheh, sempre favolose :)

il musicante della brettìa ha detto...

Clap Clap Clap Clap

Qui a Bologna invece proprio non vuole nevicare...


Un saluto dall'altro Nettuno!

Ma|Be ha detto...

AHAHAHAH!
Bellissimo...
e io che vi invidio per la neveeee!
Però... ha i suoi vantaggi no?
Nel senso... Avete pernsato all'ibernazione?

loooooooooooooooooooooooooooooool

2garrr ha detto...

Grandi Derelicte!
Pensate che qui, su per le montagne, da tutta la settimana continua a nevischiare! Almeno in città la pioggia stà sciogliendo la neve ridando vita sociale alle persone... Qui x bene che vada la neve se ne andrà a marzo e l'unica cosa da fare è andare in letargo!!!

Dai che fra 10 giorni sarà ora di ferie e la derelicta nivis potrà così migrare nei paesi caldi alla ricerca dell'homo meravilia (predisposto all'accoppiamento!) che la aiuterà a deporre le uova renendone finalmente pacifico l'ormone....

ORA VI SALUTO E...BUONE FESTE DERELITTE!

Q.I.-QUEENICE ha detto...

qui che non son abituati alla neve,,,mai vista dagli ultimi 10 anni...l'effetto picio pacio per le strade e il lastrone sul marciapiede persiste...e pensare che una volta i moon booth manco esistevano...nella nuance argento! oh come li voglio!

Baol ha detto...

Mitiche come al solito...ma manca ancora la continua del mio post :D