martedì 23 dicembre 2008

È Natale, siamo tutti più tamarri…

Vorremmo sapere cosa prende alle persone nel mese di Natale. Sarà un virus? Un black out neuronale che causa obnubilamento del gusto? Non riusciamo a spiegarcelo.
Cosa spinge un uomo o una donna media a conciare il balcone come un carro del carnevale di Viareggio? Quale maligna forza li costringe a appendere Babbi Natale fantoccio che sembrano arrampicarsi sulle ringhiere? Vicino a casa delle derelitte, un pazzo lega ogni anno all’angolo del poggiolo una specie di fuoco d’artificio con rami di lucette lunghi un metro, variopinti e sparati in ogni direzione. Il primo anno suonavano pure dei mix di canzoni natalizie, da Jingle Bells a Bianco Natal. Poi qualcuno deve aver provveduto ad impallinare la centralina: in effetti il risultato avrebbe segato i nervi anche a Gandhi. Il secondo anno, al posto delle musichine, sono apparse anche delle scoordinatissime palle luminescenti sulla ringhiera: un pugno in un occhio. Non contento, quest’anno l’uomo ha aggiunto delle lucine piccole piccole che brillano stentoree: una via di mezzo tra un branco di lucciole moribonde e dei fuochi fatui. Di ottimo gusto, veramente.
E che dire dei condomìni dove ogni balcone brilla e riluce per conto suo, senza nessun tipo di coordinamento con gli altri? Solo a guardarli si rischia l’epilessia. E poi Natale è il trionfo delle luci morbide: i neon blu elettrico sono più adatti a un rave party che alla nascita di Nostro Signore.
Apriamo poi una parentesi sull’abbigliamento, in particolar modo dei turisti. Perché una donna di mezza età, distinta e signorile, a Natale si sente autorizzata a girare per Trento con un cappello da Babbo Natale con stelline luminescenti? Perché c’è il mercatino e fa atmosfera? O solo perché, non essendo nella città natia, uno si sente autorizzato ad andare in giro conciato come un deficiente, perché tanto «non mi conosce nessuno»? Magari (e sarebbe da augurarselo) è solo l’effetto del vin brulè…
Anche perché, se si limitassero al copricapo di Babbo Natale, non sarebbe così tremendo… Ma al peggio non c’è mai fine: adesso vanno di moda i berretti di peluches a forma di orso bianco, cervo, renna. Come se noi andassimo in Tunisia e ci legassimo due gobbe di cammello sulla schiena, solo per ricordare la fauna locale: agghiacciante. E invece questi se ne vanno in giro felici, vagano sotto il Nettuno facendosi fotografare conciati come degli esploratori al ritorno dalla battuta di caccia, con una testa cornuta sulla capoccia: come se non bastassero le corna vere e inconsapevoli, bisogna mettersele anche finte! Ma complimentoni!
E un’ultima, doverosa, parentesi dobbiamo riservarla ai regali: perché, perché, perché uno dovrebbe comprare un set manicure uscito direttamente dagli anni Settanta, con confezione in finta pelle bordeaux? Per far morire il destinatario del regalo di tetano alla prima limatura di unghie? È un modo per uccidere qualcuno senza destare sospetto? Ditecelo. E quelle confezioni di dopobarba o colonia da donna che sono alcool etilico puro? Tipo «Rockford» per lui o «Arrogance» per lei. Roba riesumata dal vaso della fortuna. Forse vanno bene per conservarci i mirtilli sotto spirito, o per ammazzare un intero autobus di pendolari o un ufficio di colleghi al mattino. Facciamo un appello: se non sapete cosa regalare, devolvete un’offerta a qualche associazione che coi vostri soldi possa fare qualcosa di utile. Salverete capra e cavoli, oltre alla faccia.

Come si nota, le derelitte sono in piena atmosfera natalizia: a dire la verità stanno meditando di andare in letargo e di svegliarsi il due gennaio. Ma hanno da fare: devono abbattere una serie di lucine con la fionda.
Quindi buona antivigilia di Natale a tutti!

9 commenti:

uovofritto ha detto...

bellissimo!

Lone Wolf ha detto...

Secondo me è una problematica legata al più utilizzo di quella meravigliosa invenzione che è.. IL BOMBARDINO!!

Tanti auguri ad entrambe le biondissime...

Buon Natale...

Lady Cocca ha detto...

buon natale, bionde!!:D

VIPERA ha detto...

Auguri, bellissime!!! Smuuaakk:D

Baol ha detto...

Auguri bellissime! :*

Donna Cannone ha detto...

ottimo! compagne di resistenza antinatalizia, vado a prendere la fionda....

Fra ha detto...

Terribile.....
Auguri care, vi auguro un Natale felicissimo e ovviamente molto chic ;D
Un bacione
Fra

lindöz ha detto...

Ciao bionde. Noto con piacere che siete in giro a spasso a guardare i balconi elettrici e luminescenti e i turisti vestiti a festa.
Ergo non siete nei centri commerciali. ....
A dire il vero la cosa mi preoccupa!! Tutto bene? ^^

Buon Natale, neh.

Pupottina ha detto...

non sapendo quando potrò ripassare, visti gli impegni festivi e le corse per i regali di questi giorni, passo ora a farti i miei MIGLIORI AUGURI di Buon Natale ... un abbraccio ^______________^