mercoledì 18 aprile 2007

Scusi, prof!

In questi giorni ci hanno detto spesso che siamo poco derelitte, negli ultimi post: in realtà, per pudore, cerchiamo di salvare la faccia e soprattutto di farvi sorridere. Se vi racccontassimo tutto, altro che derelitte! Disperate! Perché se è vero che ultimamente abbiamo pure dei corteggiatori (più di ogni rosea aspettativa, in realtà), le cose con LORO non sono certo rose e fiori. Ma finché fanno lavori sotto la fontana del Nettuno, non possiamo appenderci, quindi…
Per deliziarvi, ecco l’ultima conquista di Callista. Oltre all’ammiratore segreto, Callista è broccolata in maniera molto innocente e timorosa da un suo (ora ex) studente. Ecco la fortuna di insegnare giovani all’università: ogni tanto capitano studenti tardivi o un po’ fuori corso che non sono affatto male. Sommiamoci il fascino della cattedra, ed ecco il risultato di quest’anno: 27 anni, spalle larghe, abbronzatura. Bravo, molto brillante a lezione, fa domande intelligenti, trova sempre una scusa per uscire ultimo dall’aula, legge tutto quello che consiglio, prende appunti anche quando starnutisco, sorride ebete quando parlo di Paolo e Francesca. Quasi nauseante.
Un giorno mi ha perfino coraggiosamente avvicinato mentre ero alla fotocopiatrice: «Ah, buongiorno dottoressa Callisti» (attenzione, “dottoressa” e il cognome, non “ehi prof”, “salve”, “buondì doc”, “faccio finta di niente”, “culo”, “stronza arpia mi hai segato” ecc ecc… Ricercato!). «Buongiorno…». «Fotocopie?». «No, sto aspettando che si cuocia la pizza…». Sguardo allucinato. «Eh?». «No, era una battuta… ci vediamo in classe». Coraggioso, ricercato, un po’ scimunito. Non si può aver tutto dalla vita.
Comunque sia, due settimane fa affrontiamo il tanto temuto esame scritto: "broccolino" svolge un compito eccellente e prende 28. Si presenta alla registrazione con un sorriso a 82 denti, si siede accanto a me, guarda il compito, io firmo il libretto, compilo il registro, firma lui, prendo il compito, mi giro per metterlo via. Nel frattempo lui si alza, mi allunga la mano (ussignur, uno studente educato che dà la mano!) e dice «Il suo corso mi è piaciuto molto, grazie» (ahahah, sviolinata vecchia come il mondo! Carino, però...). Io ho le mani occupate, ma per non farlo stare con il braccio teso a vuoto mollo compito e penna, faccio per alzarmi pure io, lui urta il registro e io gli do il colpo finale. Il registro vola a terra. E tutti e due ci chiniamo per raccoglierlo. Il risultato? Una testata clamorosa, io di piena fronte: roba da lasciarci il naso.
Lui è mortificato, io rido di gusto, mi tengo la faccia e lacrimo (colpa dell’allergia, basta toccarmi il naso e piango). Alla fine riesco a convincerlo che non è colpa sua: rifiuto il ghiaccio, l’acqua, il caffè che vuole offrirmi (caffè, noto analgesico, no?) e lo congedo; ma lui, non contento, allarga le braccia in segno di ulteriore dispiacere e mi fa volare la Mont Blanc da 200 euro dal tavolo (so’ professora, mica posso firmare con la bic!): nuova raffica di «scusi scusi», io controllo che la penna sia intera (preferivo perdere il naso…) e finalmente entra lo studente successivo. Figuraccia da antologia, poverino. Ora temo non mi saluterà più sul corridoio. E speriamo non capiti mai su questo blog, sennò il posto sul Nettuno ce lo ruba sicuro...

16 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

cally ma ti immagini se qualcuno dei tuoi studenti piombasse qui???
Va beh non ti riconoscerebbe mai,ma questo fatto mi fa riflettere...Chissà che tramano i prof fuori dalla loro aula universitaria, se hanno un pc in mano... Mmmmmm!
Se scrivono blog divertenti come questo....Evviva i prof!!!
Uffi proprio non riesco ad immaginarti come prof seria!
P.S.
anche a me è capitato di dare la mano ai prof e vederli basiti e commossi, alla fine ci son rimasta male io perchè credevo di aver fatto qualcosa di sbagliato!!!
E ora vi lascio e scappo in facoltà...

Luca ha detto...

Hai aperto un nuovo filone "I racconti della Professora"
Insomma Callista non mi sembrate proprio così derelitte, anche se la capocciata con lo studente un po' da derelitte lo è... però dal colpo di testa magari nasceva il colpo di fulmine!

PiKky_p ha detto...

Poveriiiino... al posto suo sarei sprofondata sotto terra!
certo che avere una prof come te non dev'essere facile per un povero_studente_super_fuori_corso: secondo me si è sentito mooolto derelitto!

Petit chocolat belge ha detto...

Insomma, nonostante le proteste di te e Maffy il popolo sta decretando che vi state dederelittizzando, cioé siete sempre meno derelitte, forse era proprio questo il destino di questo blog, farvi capire che siete delle grandi.. E un pò come Pollon (che colta che sono!) il giorno che, grazie a questo blog, non sarete più derelitte, diventerete delle dee..

Ubi ha detto...

Mitica Cally!Questa figuraccia e' degna di Fantozzi (o di tozziiii-fan?!).Dovete sapere che Callista quando vuole sa essere molto seria, voce impostata, very professional! Inoltre non e' la classica prof che va a lezione con la maglia della bisnonna piena di "pettole" (le nostre prof erano quasi tutte cosi!!!). Ma soprattutto e' una vera amica e siccome volevo provare l'emozione di stare dietro la cattedra almeno una volta, mi ha portata con se' durante un esame e ha fatto finta che fossi la sua assistente!!!Che ridere...ti ricordi Cally?

Arwen ha detto...

Ciao! E' la prima volta che entro nel vostro blog.. ragazze, mi sono troppo riconosciuta nella vostra descrizione della derelitta del 20 febbraio nel post "si comincia da dove"! il brutto è che una un giorno è normale, ed il giorno dopo divena derelitta grazie a certi simpaticoni..
intanto buone lezioni e buone testate!

gio_stregacciabuona ha detto...

Mamma che ridere... sto ancora piangendo!

Immagino la scena e le lacrime scendono da sole... :-D

gio_stregacciabuona ha detto...

Tocco di classe la mont blanc!!!

Mafalda ha detto...

premesso che sto ancora ridendo da quando Cally mi ha raccontato l'episodio ... volevo solo fare un paio di salutini

@petit chocolat belge: bentornata! E' da un po' che non ti leggevamo. Spero vada tutto bene. Bacio

@arwer: innanzitutto buon compleanno per ieri (ho letto il tuo blog ma non riesco a lasciarti un commento) e benvenuta

@ubi: ciao Ubiiiii! Che bello vederti da queste parti. Un bacione!

Petit chocolat belge ha detto...

Grazie Maffy! Già, il silenzio era causato dal troppo lavoro, ma poi mi sono rifatta! Sennò va tutto bene, ho solo una voglia pazza di vacanze..mi prenoto per una vacanza con te e Cally!! Un beso enorme!

Callista ha detto...

La prof è tornata!
@la coniglia: sono come giano, ho due facce... Comunque viva gli studenti che danno la mano!
@luca: Ci preferisci derelitte? Aspetta e vedrai...
@pikky: bè, ma neanche per i professori è facile avere certi studenti... :-)
@petit: Bentornata, tesorino! Mi piace la tua idea: sembra talco ma non è, serve a darti l'allegria!
@ubi: sei l'unico amore della mia vita, ubina mia!
@arwen: welcome! Ricambio subito la visita. E comunque hai proprio ragione!
@gio: la regina del glamour in seconda non si può smentire! Che bella la tua fatinaaaa!

Apple ha detto...

Ho riso per l'episodio ( che pero' conferma la mia tesi.. hai un fan, quindi sei meno derelitta di me ;-)

Ma a pensarti dietro la scrivania con Ubi , spacciandola per tua assistente, mi fa' morire dal ridere!!

siete mitiche!! Tutte...

gio_stregacciabuona ha detto...

Vero? Anche a me piace tanto la fatina... Sa abbastanza di stregacciabuona!!!! :-)

scrittricexcasore ha detto...

Sai anche a me quando sono stata assistente all'università sono successe situzioni imvbarazzanti agli esami...non ti dico poi quando incinta del mio primo figlio non entravo bene bene dietro la cattedra..:)e tutti finito a darmi la mano e farmi gli auguri carini ma io non ci passavo non riuscivo ad allungarmi abbastanza...sembravo fantozzi...

Anonimo ha detto...

Io forse ho capito chi sei.
E se tu hai capito chi sono mettiti qualcosa al collo di rosso alla prossima lezione, io ti faccio un cenno di assenso

Anonimo ha detto...

Questo blog è una vera figata!
E considerate che fino al mese scorso io non sapevo neanche che cosa fosse un blog.
Ma poi ho trovato voi...mitiche! Delle vere sorelle...di sfiga,certo, ma sempre sorelle!
Siete un faro nelle nebbia per tutte le "beddhazze" senza 'no straccio de omo decente come me!
Complimenti continuate così.

Barbieanestesista