venerdì 16 maggio 2008

Moda mare Callisti

Passati gli effetti nefasti della pollinosi, la primavera per le derelitte è un totale luccichio di gioia e felicità. Il caldo permette di mettere i sandaletti, le magliette colorate, le canotte scollate, i vestitini… E quindi il triste rito dell’abbigliamento mattutino acquista tutto un altro sapore.

Ieri, ad esempio, io mi sono alzata con un irresistibile desiderio di rosa. Quindi mi sono felicemente infilata un paio di pantaloni bianchi, i sandalini tacchettati, un meraviglioso top bianco e fucsia e un coprispalle bianco. Capelli tagliati di fresco luccicanti di piega, occhiali da sole, rossetto sbrilluccicoso: mi sono caricata una pila di temi corretti sotto braccio, una quintalata di libri nella borsa e mi sono diretta con passo rapido (per quando permesso dal sandalo) alla porta.

Ma avevo fatto i conti senza l’oste, ossia papà Callisti.

Ora, mio padre si fa i sacrosanti cavoli suoi su tutto, specialmente sull’abbigliamento. Quindi, se fa un’osservazione, solitamente è motivata: o perché quello che vede è di suo totale gusto o perché gli fa tremendamente cagare. Inutile dire che la percentuale degli interventi per il secondo motivo sfiora il 100%. Come quella volta che mi ha detto che col mio meraviglioso abito tutto nero sembravo una suora. Ma questa è un’altra storia. Torniamo a ieri mattina.

Io barcollo verso la porta: «Ciao, vado».
PC: Ma ‘ndò vat così? En spiaggia? (Ma dove vai così? In spiaggia?)
C: …
PC: Che professoressa set? (Che razza di insegnante sei?)
C: Ma è primavera… Sono troppo colorata?
PC: No no… (risatina maligna che chiaramente dice il contrario)
C: Papiii, sono in ritardo: sto male?
PC: No, te fai rider! (No, fai solo ridere)

Panico: se mio padre dice che faccio ridere in rosa e bianco, evidentemente faccio veramente orrore, ma tanto tanto. Non posso giocarmi il titolo di miss professoressa glamour 2008 a un mese dalla fine della scuola per colpa di un top fucsia. Ci lavoro da tutto l’anno. Deposito quindi con aria sconsolata la borsa e i temi: vado in camera e mi faccio cogliere dal panico da armadio. Cambio, nell’ordine, tre magliette e due camicie: una è corta, l’altra è porno, la terza è troppo scollata, la camicia ha uno spacco che mi si vede anche l’ombelico. Poi trovo la soluzione con una seconda camicia nera, semplice semplice, con un fiocchino sul fianco. Alla faccia della mia voglia di rosa.
Mi avvio verso la porta tenendo gli occhiali da sole in bocca e allacciandomi i bottoni.

C: Mmmmpf, tu e le tue osservazioni…
PC: Dai dai, no te volerai miga nar a scola come l’Arlechin batocio? (Suvvia, non vorrai mica andare a scuola conciata come una maschera della commedia dell’arte, in particolare l’Arlecchino con tanto di battacio o batacchio, ossia uno strumento simile a una mazza?)

E sono soddisfazioni.

11 commenti:

rompina ha detto...

no, ma...ammetto la mia ignoranza, ma prof. Derelitta (sempre numero uno in fatto di glamour per me eh!) mi spiega la differenza tra una maglietta porno e una troppo scollata...? ;oD

PS: secondo me stavi benissimo...alla fine papa' Callisti (con tutto rispetto) e' pur sempre un uomo...hce ne sapra' mai di accostamenti di colori vari?

Bacioooo

LaGina ha detto...

Secondo me i tuoi studenti ti sognano la notte :D
Forse la maglietta porno aveva delle frecce segnaletiche nei punti giusti ...

E comunque tu avrai il papi che rompe, io ho il papi orbo, potrei passargli di fronte con un paio di mutande in testa e una gonnagiropassera che nemmeno se ne accorge

aModoMio ha detto...

sono con lagina! quindi accontentati, almeno non ti fa uscire di casa versione passeggiatrice!

Pink Panther ha detto...

Ma io non ci credo proprio che in rosa stavi male!
Potere al rosa e mai ascoltare i papà, anche se da piccine ci hanno portato sulle spalle ^^

(p.s.: sarà che mio padre oramai si è abituato a vedermi SOLO vestita di rosa? Nin zo...)

:)))

Morositas ha detto...

Secondo me, il tuo paparino ha avuto un attaco di gelosia: "la mia bambina ...bellissima...vestita così...come un chupa chups (vaniglia e fragola, mmm buono!!!)...in giro tanti maschiacci brutti e cattivi...GIAMMAI!!!!!
ahahhahaha

Scorpio79 ha detto...

Ma guarda, vestiti di rosa, di nero o come ti pare: l'importante è che piaccia a te stessa. Poi vabbè, evita accostamenti troppo sgargianti, ma qui non penso proprio di aver qualcosa da insegnarti, anzi... Callista tutta rosa? Secondo me non staresti male. Ciao Scorpio79

Callista ha detto...

Grazie, grazie, grazie...
@rompina: una porno oltre che scollata è pure adereeeeeeente... ;-)
@lagina: in effetti... ALla cosa delle frecce non avevo pensato!
@amodomio: macchè passeggiatrice... Sembravo un telo mare!
@pink panther: in effetti il rosa mi dona moltissimo! ;-) Lo metterò per fare un giretto in città...
@morositas: a scuola al massimo mi rincorrono le bidelle... PAURAAAAA!
@scorpio: callista è rosa inside, infatti...
Baci baci a tutti!

Anonimo ha detto...

Accidenti!!!
Ieri sera ti ho incrociata con Mafalda, ovviamente avevi cambiato abbigliamento.
Avrei voluto vederti in stile arlecchino :)

PS: volevo salutarvi ma:
- mi sembravate rincorse da un gruppo di giovini ragazzi "in calore"
- io stavo accompagnando delle persone di fuori citta'
- il mio sedere non e' decisamente quello del Nettu e quindi non potevo attirare la vostra attenzione

... un giorno ti/vi daro' appuntamento vestito da Nettuno, tu da Arlecchino e la Maffy da suora

IlMode ha detto...

Bianco e nero e moooooolto poco primaverile, su dai!!!
Anche con la tua biondosità. Voto per il top chupa chups.

emy insalatissime ha detto...

cally io non mi sarei minimamente preoccupata: il bianco con il fucsia ci sta da Dio e poi ormai gli studenti vogliono una prof fashion, non la signorina rottermaier ;-)

Anonimo ha detto...

Pablo Ruitz
www.pabloruitz.it