giovedì 12 marzo 2009

In vacanza da una vita (parte prima)

La vostra Mafy è tornata.
Sono andata una settimana in ferie con la mia mamma a Marsa Alam.
Inutile dirvi che in questi giorni sono sopraffatta dalla nostalgia porca bastarda da villaggio: ieri mattina, alle 10 aspettavo con ansia di vedere spuntare un animatore che mi chiedeva di andare a fare il risveglio muscolare. Al suo posto ho trovato un collega che mi portava un pacco di posta fermo da una settimana. Quando si dice il culo!

La vacanza inizia all’alba di sabato con papà Mafaldi che ci accompagna all’aeroporto felice e garrulo. Stare senza le due donne di casa per qualche giorno lo rende oltremodo gioioso. Ci fa persino ciao ciao con la manina. Ha la faccia soddisfatta di chi sa che per una settimana se ne potrà stare tranquillo senza nessuno che gli rompa le palle. Effettivamente non so dargli torto.
Il viaggio è perfetto se si sorvola sulla presenza inquietante di anziani. L’età media sull’aereo è abbondantemente sopra il 70. Sembrano bambini in gita. Parlottano fitto fitto, fanno scambi di posti, si alzano durante il decollo, si tolgono le cinture… Il tutto per la gioia infinita delle hostess e della povera ragazza che li accompagna.
Appena atterrati nell’aereo si diffondono le note di Estate dei Negamaro. “… è il segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai… sciuaiiii!”. Non so se considerarlo un segnale del destino o un avvertimento del pianeta porco bastardo. Decido di essere ottimista e canto.

Alcune flash della vacanza (nei prossimi giorni vi delizierò con dei simpatici aneddoti… quelli scabrosi che tanto vi piacciono):
  • una bambina, da sola, riesce a mettere in agitazione un aereo intero. Nooo, niente urla strazianti, niente capricci… soltanto una cacca di una puzza mai sentita. Mentre la madre la portava verso i bagni per cambiarla le hostess hanno dato fondo a tutte le riserve di deodorante presenti a bordo. Siamo scesi drogati.
  • Fare la pipì nei bagni di un “autogrill” in mezzo al deserto roccioso costa più che farla nei bagni della reggia di Versailess. Sarà il panorama suggestivo, sarà che per raggiungerli devi fare lo slalom tra i cammelli e le capre “parcheggiate” fuori … sarà quel che sarà… Ma fare la plin plin da quelle parti costa un euro. Alla faccia!
  • Gli egiziani hanno un’elasticità mentale pari a quella del granito con il quale hanno costruito gli obelischi. (almeno quelli che ho conosciuto io)
  • Fare tre volte il giro attorno allo scarabeo nel tempio di Karnak porta fortuna, dicono. Visto che di quella non ce n’è mai abbastanza mi sono lanciata in un girotondo vorticoso attorno al blocco di pietra. Sono stata fermata dalla guida con l’ammonimento “ferma, altrimenti tu fare buco attorno a scarabeo”. Uff.
  • Il valore commerciale di una derelitta varia dai 3.000 ai 5.000 cammelli. E sono soddisfazioni.
  • Vincere il torneo di beach volley contro la squadra capitanata dall’elemento più competitivo e antipatico presente in tutto il villaggio non ha prezzo. Guardare la sua faccia fumante di rabbia è una goduria.
  • Se c’è lo spettacolo folcloristico con il gioioso “egiziano rotante” (ovvero un uomo con i capelli lunghi e ricci che per 40 minuti gira su se stesso con delle enormi e pesantissime gonne) le possibilità che la che la derelitta venga trascinata sul palco a fare da valletta/cavia al suddetto personaggio sono pari al 100%
  • Mettere canotte e sandali a inizio marzo è, oggettivamente, una gran figata.
  • Per gli autisti di pullman è consuetudine sorpassare di notte, in curva, in pieno contromano. Durante i trasferimenti per le escursioni il numero di preghiere dei turisti aumenta in maniera proporzionale alla velocità di crociera tenuta dall’autista.
  • Le tempeste di sabbia sono suggestive … Ma anche no. Passare 20 ore in aeroporto (ad una temperatura media di 16 gradi … evviva l’aria condizionata!) e vedere un aereo provare ad atterrare, toccare pista e rialzarsi immediatamente procura un certo senso di terrore!

Ma nonostante tutto sono tornata. Abbronzata e rilassata con 4 proposte di matrimonio da vagliare. Devo solo decidere dove costruire la mia piramide. Insomma… Vorrete mica che non mi adegui alle tradizioni… eh!


(To be continued)

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma no Mafy, chi te l'ha fatto fare a tornare?

Bentornata comunque!

Pink

La Lunga ha detto...

e lo sapevi che le bionde valgono più cammelli? io non sono mai stata ma una mia amica (tintissima) mi disse che le avevano offerto un sacco (anzi un branco visto che si tratta di bestie) di cammelli perchè bionda. e mi disse "beh io non ho avuto il coraggio di dirgli che sono nera come la pece, pore bestie!"

Fra ha detto...

:D
non vedo l'ora di leggere le prossime puntate
bacio
fra

ice ha detto...

ma daiiiii! figata sei stata anche tu a marsa alam? io e ju siamo andati a capodanno1 carino vero? in che villaggio sei stata====???

l'autogrilla a saffagha (o come si dice) o plin plinnato anch'io!!! ma il cesso piu caro e piu lurido l'ho usato al museo del Cairo! pauraaaaaaaaaaaaaaa

ice tonta ha detto...

ps...complimenti per gli errori : autogrill e non autogrilla
HO plin plinnato anziche -o-
capodanno con il ! e non 1

va beh...ero di fretta ! bacio bella!

gggiorgiooo ha detto...

Cavolo.....così tanti cammelli...wow.... :)
Maaaa....se volete conoscere qualche altra opinione...beh....c'è il pork converter!!!
http://www.ilcircolodimohr.it/jokes/jokes/pork_converter.htm

Voi valete! ;)

la volpe ha detto...

Veramente sarei curiosa di sapere come si è destreggiata mamma mafy..
Se ha beccato piu' di te sii onesta e dillo!!
Comunque ben tornata in Italia, anche se mi hai ricordato tanto la pubblicità di costa crociere...

Mafalda ha detto...

Pink: me lo sto chiedendo da una settimana chi me l'ha fatto fare??? Dovevo rimanere lì... sig


La Lunga: si, si ... bionda e con gli occhi chiari. Da quelle parti vado alla grandissima! :-) ripeto... dovevo rimanere lì ... almeno cuccavo un po'

Fra: a tra poco i racconti... promesso

Ice: sono stata al Bravo. Bellissimo!!! Comunque i bagni dell'autogrill erano pure puliti. :-)

Q.I.-QUEENICE ha detto...

comunque in fatto di numero di cammelli stravinco io: venditore nella bottega di alabastro mentre stavamo contrattando 2 mega giga scacchiere in onice , visto che tiravo giu il prezzo da bastarda offre a Ju 5000 cammellie 1000 capre! oh non mi voleva lasciare li??????? un cammello viene circa 900 euro nella zona di marsalam e in quella di sharm 1500 ...fai tu!

Pappina ha detto...

così tanto vali in cammelli?! congratulazioni! alla mia famigliola ne darebbero in cambio al massimo uno. e pure cecato.

sepolcroman ha detto...

Occhio a costruire piramidi ... quando è il momento di usarle ... non te le godi più di tanto ...