martedì 28 luglio 2009

Meglio derelitte che accoppiate?

Oltre alla tragedia dei capelli in spiaggia, nei tre giorni passati in riva al mare con la madre ho potuto dedicarmi all’osservazione di alcune coppie che ci circondavano. Ciò ha fatto nascere in me, nell’ordine, la voglia di andare ad annegarmi in mare seguita da un tacito e silenzioso ringraziamento per non essere così. Piuttosto che in una coppia deprimente, meglio derelitta a vita. Ma ecco il dettagliato resoconto.
Prima coppia: sui 35 anni, austriaci, lui pelato e pieno di tatuaggi, lei con bikini anni 80 e sgambatura ascellare. All’aspetto poteva essere la classica coppia perfetta, sportiva e affiatata. Invece passavano i pomeriggi sotto l’ombrellone a giocare (GIURO) a Forza quattro. Lui tirava fuori dallo zainetto la scatola del giochino, si dividevano le pedine e ci passavano le ore. Io dopo tre minuti avrei lanciato tabellone e dischettini per tutta la spiaggia nel raggio di otto chilometri, il tutto seguito dal mio (ex) fidanzato tatuato. Ma loro ridevano contenti e felici. Probabilmente non ho capito niente della vita. Quasi quasi in Salento mi porto il Risiko.

L’altra coppia, italiana, era composta da un ragazzo somigliante in maniera incredibile a un mio ex, tanto che, fingendo un colpo di calore e l’impellente necessità di una doccia, mi sono dovuta alzare per andare a controllare che non fosse lui (complice un tatuaggio sul braccio che il villeggiante non aveva). Appurato il fatto, ho ispezionato il resto: lei molto carina e ben fatta, bel sorriso, allegra. Lui bianco come la morte. Arrivavano in spiaggia verso le quattro, tenendosi per mano. Probabilmente il tempo precedente lo passavano a trombare, i maledetti. Lui si cospargeva di crema protezione 60 e si sistemava sul lettino. Tempo tre secondi ed era su quello di lei a farle «pici pici pici» e mille smancerie. Da diabete. Sarà che io sono vagamente orsa per natura, sarà quel che sarà, ma uno così io lo avrei ucciso in meno di due minuti, non so se più per il modo di sistemare il telo mare sul lettino (mancava solo la livella) o per il fatto di averlo sempre sulle croste.

Ok, sto diventando veramente una zitella acida e fastidiosa. Insultatemi.

7 commenti:

Erica ha detto...

Guarda la penso come te.. lo starmi troppo addosso scatena in me l'ira funesta.. specialmente in spiaggia, con il caldo, il sudore e la sabbia.. blè! C'è il tempo del "pici pici" e il tempo del "lasciami in pace"!

sIrene (ex La Lunga) ha detto...

oddio inqueitanti..... a quel punto altro che derelitta preferirei essere!

LA CONIGLIA ha detto...

tesoro per quanto io sia carina e coccolosa sai che il mio lato oscuro non mi fa accettare certe cose. Con il mio (inesistente) accento sappi che le coppie così mi fanno cadere le palle a terra!

Anonimo ha detto...

整形資訊:
縫雙眼皮,整形,果凍矽膠
電波拉皮,整形,果凍矽膠
婦女資訊:
試管嬰兒,婦產科,肉毒桿菌,不孕症
旅遊資訊:
墾丁一日遊,墾丁旅遊,墾丁旅遊網
高雄一日遊,高雄旅遊,高雄縣旅遊
阿里山旅遊,旅行社,機票
清潔資訊:
地板拋光,居家清潔,清潔公司
白蟻,除蟲,跳蚤
除白蟻,白蟻防治,防白蟻治
瑜珈資訊:
瑜珈,瑜珈教室,瑜珈補習班
瑜珈教學,瑜珈教室,高雄瑜珈
行銷資訊:
SEO,搜尋行銷,搜尋行銷
網站排名,網路排名,網路行銷
網頁優化,關鍵字,關鍵字行銷

Fragola ha detto...

Ma forza 4 è noiosissimo!! (invece a Risiko potrei giocare 23 ore di fila...ovunque e contro chiunque...)

Liz ha detto...

meglio derelitta di sicuro :-)

Anonimo ha detto...

保健資訊:
保健食品,樟芝,納豆
美食資訊:
蛋糕,彌月蛋糕,乳酪蛋糕
巧克力,chocolate,巧克力蛋糕
住宿資訊:
MOTEL,汽車旅館,台中住宿
日韓服飾:
日系服飾,服飾批發,流行服飾
看護資訊:
看護,居家看護,看護中心
居家看護,看護,看護中心
看護,居家看護,看護中心
法拍資訊:
法拍屋,法拍,法拍屋
汽車百貨:
大樓隔熱紙,汽車隔熱紙,隔熱紙
其他資訊:
棧板,塑膠棧板,會計事務所
大陸新娘,外籍新娘,柴犬
東北新娘,大陸新娘,外籍新娘