giovedì 10 aprile 2008

L'amore è cieco ...

Alcuni amici sono da poco tornati da una vacanza sul Mar Rosso.
Oltre al carico di abbronzatura, orribili souvenirs e immancabile maledizione di Tutancagott, hanno riportato in patria anche una storiella degna di un terribile romanzetto d’appendice. Le derelitte, in quanto donnine raffinate e perennemente «sulla notizia», hanno pensato di condividerla con voi, amati lettori. E poi non dite che non vi vogliamo bene…

Gli amici hanno conosciuto sul luogo un personaggio un tantino boccalone: un buon ragazzo, per carità, ma che non vedeva a un palmo dal naso, metaforicamente parlando. Ora, mentre i nostri amici hanno tentato di rimorchiare anche le palme, collezionando una serie innumerevole di due di picche, boccalone, senza colpo ferire, si è trovato la morosa: una tizia un tantino svalvolata, in vacanza coi genitori. Cuori su cuori a profusione, e conseguente rosicare dei nostri amici. Ma ecco che accade l’imponderabile. Una sera gli amici vanno nella discoteca del villaggio: escono felici, mezzi ubriachi e stanchi morti. Barcollano in direzione camere, ma l’occhio cade su uno strano assembramento di persone che si accalcano vicino al paravento che divide il vialetto dalla spiaggia. Curiosi come solo gli amici delle derelitte sanno essere, si avvicinano: ed ecco che un turista spiega che, poco distante, una signorina si diverte a elargire… ehm… «favori orali» (passateci la metafora, siate gentili, che poi ci troviamo delle chiavi di ricerca da far paura…) a chiunque si presenti.
Ullallà, la serata si fa interessante: ma prima di aggregarsi all’allegra brigata (in realtà gli amici hanno negato ogni intenzione, ma noi non li crediamo…), i curiosoni vanno a vedere di chi si tratta. Ohibò. Con grande sorpresa, si accorgono che la generosa dispensatrice di gioia è la morosa di boccalone, che si aggiudica a ragion veduta il soprannome di «boccalona» (ah ah ah, battutona…).
A quel punto, il gruppo si divide tra quelli che vorrebbero parlare a boccalone per solidarietà maschile e quelli che vorrebbero farsi gli affari loro (non è pervenuto il numero di coloro che vorrebbero farsi la signorina, purtroppo): alla fine, gli altruisti hanno la meglio. La mattina dopo si affronta boccalone.

A1: Ehi, ciao, boccalone, come stai?
B: Bene, grazie, e voi?
A2: Ehm, bene… Come va con la morosa?
B: Benissimo, mi piace un sacco, sono proprio innamorato.
A1: …
B: Perché?
A2: No, eh, ma ti piace proprio tanto, sì?
B: Sì, mi piace perché mi vuole bene, è simpatica…
A1: Senti, caro, ti dobbiamo dire una cosa.

E gli amici spifferano tutto.

B: Non è vero, siete dei bastardi.
A1: No, guarda, è vero.
B: Ma no, a me piace, mi bacia…
A2: Sì, ma bacia anche altre cose: nello specifico, tutto quello che trova. Lasciala perdere.
B: Non ci credo, stronzi.
A1: Allora stasera vieni con noi a vedere, dicono che sia lì tutte le notti.

E così è stato: il disgraziato è stato trascinato di fronte all’impietosa scena. Stessa fila di turisti ansiosi di avere la loro parte di felicità, stessa morosa accovacciata sulla sabbia. Boccalone è rimasto a bocca aperta per un paio di minuti. Poi, con la lucidità dei serial killer, ha riempito un secchiello d’acqua e, tra gli inviti a lasciare perdere e ad andarsene, lo ha rovesciato in testa alla fedifraga… Per non sbagliare, le ha tirato dietro anche il recipiente.
La scena che ne è seguita sembrava l’apocalisse: una bagnata fradicia che implorava, un tedesco con pantaloni alle caviglie che ha fatto i cento metri che manco Mennea, una fila di turisti che se ne è andata, sconsolata.
In mezzo, boccalone che imprecava come una pescivendola: «Stronza, sei una stronza, io ti amavo…».

Inutile dire che le vostre derelitte si stanno ancora rotolando in terra dal ridere: giusto perché non è educato farsi beffe delle disgrazie altrui.

La morale della favola? L’amore è cieco, ma gli amici (per fortuna) no…

18 commenti:

Lillo ha detto...

Ok, un gesto per il quale sti 2 meritano il paradiso. Veramente.

E la secchiata d'acqua durante il p*****o (così le vostre chiavi di ricerca vi danno tregua) è una scena da Oscar.

Bacio,
-l.

Lillo ha detto...

Che poi, detto tra di noi, a me essere in fila per farsi fare un servizio da una che ha appena sputato sulla sabbia il corredo genetico di quello che ho davanti, mi fa pure un pò schifo.

Scusate ma dovevo dirlo!

rompina ha detto...

in effetti...che schifo...!!! :oS

pero' sono morta dal ridere...povero boccalone!!!

Lone Wolf ha detto...

Meno male che era in vacanza coi genitori.
Curioso di conoscere anche il LORO di lavoro. Magnaccia?
Mah...

°giulietto° ha detto...

Poverino.... Temo che sia anche un po' novellino in amore e che non conosca ancora come funzionino certe cose. Spero che almeno nella delusione si fortifichi, il secchio gelato tirato addosso è sicuramente un buon inizio...

Però, che ridere...!!!

Bk ha detto...

poveretto!!

LA CONIGLIA ha detto...

ho riso tanto...ma poveretto 'sto boccalone! comunque le vostre chiavi di ricerca non son salve propriop per nulla, tra boccalone e boccalona ne vedrete delle belle!!!

Anonimo ha detto...

Beh...è vero, ha avuto una delusione di cuore, però può ritenersi fortunato per gli amici che ha!!
:)

patty ha detto...

si ma...oltre al dramma del povero boccalone anche lei CHE ORRORE!!!!!e le malattie veneree?????ok, io sono ipocondriaca ma...O____O!!!!

poi lo squallore della scena con la gente in fila tipo coop dev'essere stato imperdibile!!!!!!

bdp ha detto...

quoto in toto wolf!

no comment O___O

Simo* ha detto...

ahahahahah povero boccalone...certo che se questa tizia era in vacanza con i genitori non doveva essere nemmeno grande di età!
Come sono sveglie le nuove generazioni...

Master of Fouls ha detto...

@patty: tu sei dentista...è diverso...penso che quello delle malattie veneree fosse l'ultimo dei problemi...:-D

...derelitt...amici strani che avete comunque...ih ih ih

MoF

Anonimo ha detto...

Domanda da schizzinosa: ma almeno le parti da "toccare con bocca" erano coperte da preservativo? ^^ Se proprio devi, fatti furba..^^
Nonostante ciò, fa schifino pure a me sta storia... povero ragazzo! Pensava già all'esclusiva? :)

Pink

Scorpio79 ha detto...

Povero boccalone, alla fine la tipa ha offerto il suo servizio a tutto il villaggio turistico tranne a lui... Ciao Scorpio79

Baol ha detto...

O Signur, non vorrei mai trovarmi nei panni: PRIMO del boccalone e SECONDO dei suoi amici, dover dire una cosa del genre deve essere tremendo :/

Ma dovè 'sto posto esattamente? :D

Adamo ha detto...

Ma povero....ma come si fa'????
Tutti in fila con il numerino...uno spasso...da Bounjour Finess!!!!!...
"Il prossimo!!!!!!!!"
E il numero 30 che appare in sovraimpressione!!!!!Fantastico!!!!!

Lone Wolf ha detto...

Già.

Spero non ordinasse "TRE etti di SALAMELLA"...

Ribadisco. Grande amarezza.

@ Patty: VENE..CHE??
@ BdP: finalmente qualcuno che è d'accordo col Lupo. Passa ogni tanto, ragazza.

Alhoa.

patty ha detto...

ehm, non voglio ergermi a sessuologa alla loveline xò..l'enigma persiste!!!
va bene mof che in quel momento era il suo ultimo pensiero ma..vedrai che dopo una bella candidosi orale fastidiosa(SE LE è ANDATA BENE)le passa la voglia ahah!!!
si spera nel preservativo come dice pink!!



(pubblicità progresso)